"Rifiuti dei cestini non differenziati", Faga: "In troppi non rispettano le regole" - L’assessore all’ambiente: "Stiamo affrontando la problematica"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Ambiente 18/09

"Rifiuti dei cestini non differenziati", Faga: "In troppi non rispettano le regole"

L’assessore all’ambiente: "Stiamo affrontando la problematica"

"Volevo segnalare che, durante una passeggiata sul lungomare di San Salvo, l'addetto al ritiro dei rifiuti provvedeva a buttare tutti insieme nel camioncino i sacchetti con le diverse tipologie di rifiuti (carta, vetro, indifferenziato). La domanda mia è questa: che senso ha fare tale raccolta differenziata se poi si conferisce in discarica tutto insieme?". Arriva da un cittadino sansalvese la segnalazione sulla raccolta dei rifiuti dai cestini posizionati sul lungomare sansalvese. 

"Quanto evidenziato dal lettore - ci spiega l'assessore all'ambiente Tony Faga  - è la conseguenza di un cattivo comportamento di troppi cittadini. Non è sempre così, ma ho ricevuto anche io analoghe segnalazioni e ho verificato quanto succede. Purtroppo, in molte giornate, gli operatori trovano di tutto all'interno dei cestini - che dovrebbero contenere rifiuti di diversa tipologia -. Questo rende difficile la corretta raccolta differenziata.

Sono andato di persona a vedere cosa accade, per rendermi conto del problema - dice Faga -. Se, ad esempio, nel contenitore della carta c'è una busta di plastica, l'operatore può rimuoverla per poi differenziare i rifiuti da inviare in discarica. Ma vi assicuro che nei cestini si trova di tutto. Stiamo affrontando questa situazione che, a mio avviso, è insostenibile. Abbiamo trovato anche sacchetti di rifiuti provenienti da abitazioni. In qualche caso siamo riusciti a risalire ai proprietari e stanno arrivando le multe". 

Per l'assessore si tratta "di sostenere un cambiamento culturale. Tanti si comportano nel modo corretto, se in estate siamo riusciti ad aumentare la percentuale di raccolta differenziata è perchè c'è chi sta alle regole. Noi abbiamo messo a disposizione tutti gli strumenti, come l'isola ecologica automatizzata alla marina [LEGGI], le isole ecologiche per i condomini, c'è l'isola ecologica in città, il ritiro a domicilio degli ingombranti. Abbiamo investito su questi nuovi cestini per il lungomare confidando che tutti li rispettassero.

La task force ambientale continua con i suoi controlli, anche in altri punti dove vengono abbandonati i rifiuti. A breve avremo anche gli ispettori ambientali che ci aiuteranno nel controllo e, dove necessario, nel sanzionare chi non si comporta correttamente. Personalmente tengo molto alla cura della città e continuerò ad operare in tal senso".

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi