"Non perdere altro tempo e verificare se coi fondi europei si può finanziare il nuovo ospedale" - L’opinione di un lettore, Pierpaolo Febbo
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

"Non perdere altro tempo e verificare se coi fondi europei si può finanziare il nuovo ospedale"

L’opinione di un lettore, Pierpaolo Febbo

L'ospedale San Pio da Pietrelcina di VastoDopo oltre vent'anni di rimpalli di responsabilità, non si può perdere altro tempo. A maggior ragione in un periodo di emergenza sanitaria come quello che stiamo vivendo. E si verifichi se, col Recovery Fund, c'è la possibilità di finanziare anche la costruzione degli ospedali. A dire la sua è un lettore di Zonalocale, Pierpaolo Febbo. Il dibattito sul nuovo ospedale di Vasto coinvolge non solo la politica, ma anche i cittadini.

"Con il Covid - dice il lettore - e le trattative europee condotte in modo esemplare dal nostro presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, abbiamo avuto per l'Italia centinaia di miliardi condizionati a progetti da presentare in Commissione Europea.

Io non so se l'edilizia sanitaria rientri tra i progetti che possono venire approvati dall'Europa, ma se lo fosse, rischiamo di ritrovarci di nuovo nella stessa situazione di quando si fece il progetto per il nuovo ospedale e non se ne fece più nulla".

"In questi giorni, vedo che la politica è stata instradata di nuovo sul sentiero che porta al nulla. Vedremo ancora dichiarazioni di tutti i sindaci? Davvero dobbiamo assistere a questa stucchevole telenovela? Qui si parla di soldi (e tanti). Quelli necessari ad avere un ospedale nel quale sia facile accedervi, parcheggiare, accogliere, soccorrere e assistere. Dove sia facile la logistica. Parlo di situazioni strutturali. Abbiamo dimenticato cosa è successo nei mesi scorsi?", chiede Pierpaolo Febbo. 

"Dalla politica ci si attende efficienza. Dai giornalisti ci si attende che pungolino, facciano domande scomode (se necessario)", afferma Febbo, altrimenti "mi sa che il nuovo ospedale non lo vedremo mai".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi