Stefano Ramundo pronto a tornare sul ring: nella Marche l’incontro con D’Agostino - Il vastese inizia la scalata al Trofeo delle Cinture
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Sport 16/09

Stefano Ramundo pronto a tornare sul ring: nella Marche l’incontro con D’Agostino

Il vastese inizia la scalata al Trofeo delle Cinture

Conto alla rovescia per il rientro sul ring di Stefano Ramundo. Il pugile vastese classe '95 il prossimo 20 settembre sarà di scena a Castelfidardo nella sfida valida per i quarti di finale del Trofeo delle Cinture WBC-FPI, categoria pesi welter, contro un altro abruzzese, Guerino D'Agostino, pugile di buon livello al suo quarto match tra i professionisti. 

Nella serata, organizzata della cittadina marchigiana dal Boxing Club Castelfidardo, ci saranno un altro match dei pesi leggeri, tra Francesco Santacroce e Juan Tomas Santos e la finale della scorsa edizione del Trofeo delle Cinture, nella categoria pesi leggeri, tra Charlemagne Metonyekpon e Marvin Demollari. Ad aprire l'appuntamento, che inizierà alle 14.30 al campo sportivo di Castelfidardo, saranno 7 match dilettanti. 

"Non vedo l'ora di tornare sul ring - dice Stefano Ramundo, impegnato in questi giorni a rifinire la preparazione nella palestra della Crea Boxe, società lancianese con cui è tesserato dal suo passaggio tra i pro -. Non combatto da dicembre, avrei dovuto combattere a febbraio ma il match è saltato per un infortunio dell'avversario. Nel periodo di lockdown ci sarebbero stati altri 2-3 macth ma ora è inutile pensare a ciò che è stato. Io sono pronto e non vedo l'ora di ripartire".

C'è grande attesa per questa sua nuova avventura nella competizione che permette, al vincitore, di poter accedere alla sfida per il titolo italiano. "Stefano ha un nuovo maestro da circa due mezi - spiega Biase Di Tommaso, presidente della Crea Boxe -, Vincenzo Moruzzi. Anche lui è stato un pugile professionista ed è un tecnico esperto. Sono contento dell'intesa che si è creata tra pugile e maestro, Stefano risponde bene agli stimoli e ora contiamo di vedere i primi risultati in un match importante". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi