"Oggi aggiungiamo un altro tassello alla riqualificazione del Mercato Santa Chiara" - Inaugurato il birrificio all’interno della struttura nel centro storico
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 16/09

"Oggi aggiungiamo un altro tassello alla riqualificazione del Mercato Santa Chiara"

Inaugurato il birrificio all’interno della struttura nel centro storico

Il Mercato Santa Chiara deve essere un polmone vivo della nostra città, perché l’offerta commerciale non venga a mancare  e possa trovare completezza la vocazione turistica di Vasto”. Franco Menna, direttore provinciale di Confesercenti, non nasconde la soddisfazione nell’inaugurazione del birrificio Santa Chiara, nella parte inferiore della struttura che ospita il mercato coperto nel centro storico di Vasto. Nel 2015 la gestione del Mercato Santa Chiara è stata affidata a Confesercenti e Cia, il primo passo è stato l’avvio della riqualificazione, finanziata dalla Camera di Commercio e con il contributo del Comune di Vasto, della parte superiore, destinata alla vendita - con alcuni banchi fissi e gli spazi per il mercato agricolo del sabato -. Ora è stato portato a compimento il passaggio successivo con la riqualificazione dell’area inferiore e l’apertura del birrificio.

“Ringrazio Massimiliano Olivieri - gestore del locale - per averci creduto e aver investito in questo progetto”, aggiunge Menna. Ci sono ulteriori passi avanti da fare per dare nuova vita alla struttura. "Oggi aggiungiamo un altro tassello al percorso di riqualificazione del Mercato Santa Chiara - spiega Patrizio Lapenna, direttore provinciale di Confesercenti - . I prossimi interventi prevedono impianti di climatizzazione e aerazione che saranno un volano per lo sviluppo del mercato. Contiamo di avere dei box fissi, così da offrire uno spazio durante tutta la settimana a chi viene il sabato per il mercato. E poi va attrezzata la struttura per gli eventi. E poi va estesa l'offerta culinaria, con percorsi legati alle tipicità del territorio, al piano superiore”.

Per l’assessore al commercio Luigi Marcello “questo passaggio è un biglietto da visita per la città ed è positivo salutare l’apertura di una attività in piena crisi”. Lido Legnini, direttore regionale di Confesercenti e vicepresidente della Camera di Commercio, ha ricordato come “tutto è partito da uno studio di marketing per la riqualificazione dei centri urbani. Nell'ambito dei fondi messi a disposizione dalla Camera di Commercio la volontà di riqualificare il mercato è stata della città e non possiamo che fare i complimenti a chi ha fatto questa scelta, condivisa da amministrazione, associazioni di categoria e operatori”. Il direttore di Cia, Alfonso Ottaviano, evidenzia “un cambiamento importante nel giro di pochi anni. Si è lavorato all’adeguamento di una struttura che fino a poco fa era poco bella. Altri Comuni non hanno la sensibilità e la voglia di fare scelte simili”.

Massimiliano Olivieri ha colto l’opportunità di entrare nella struttura del centro storico vastese con il birrificio Santa Chiara che aprirà questa sera. “Ho ritenuto potesse essere un’idea interessante e, lavorando insieme a Simone Lembo e agli altri responsabili della gestione, è venuto su un progetto in cui credo molto. Ci sarà rapporto con gli operatori del mercato agricolo e i loro prodotti e il mio auspicio è di stare in comunità serenamente”. A curare l’allestimento è stato un team di giovani progettisti. “Qui prima c’era il mercato ittico - spiegano l’ingegner Valeria Putignano e l’architetto Silvia Croce -, è stato necessario procedere a un adeguamento importante, visto lo stato di degrado, con interventi ben dettagliati”. Franco Menna ha anche ricordato come "qui 3 anni fa abbiamo messo il cartello Affittasi. Massimiliano ci ha creduto e ha investito in questo luogo".

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi