Timori per la crepa sul belvedere: cantiere a metà mese, una parte della loggia sarà chiusa - "Non si poteva intervenire in piena stagione turistica"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 10/09

Timori per la crepa sul belvedere: cantiere a metà mese, una parte della loggia sarà chiusa

"Non si poteva intervenire in piena stagione turistica"

Sta tornando sotto i riflettori in questi giorni la nota crepa che testimonia la fragilità della Loggia Amblingh. La fessura sembra più accentuata così come il "dente" (lo scalino della crepa) e l'avvallamento sottostante. 

Rinnovati timori quindi per una delle zone più belle di Vasto e, allo stesso tempo, più esposte al rischio idrogeologico. Nel giugno scorso c'è stata l'aggiudicazione dei lavori di consolidamento per 800mila euro a una ditta di Montorio al Vomano (Costruzione Pubbliche Porcinari srl). Il 17 luglio scorso, invece, c'è stato l'atto finale, la determina di assegnazione dei lavori.

"Non potevamo installare il cantiere in piena estate chiudendo la loggia", così l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Forte, interpellato da zonalocale.it, motiva la mancata partenza degli interventi.

"Abbiamo ritenuto inopportuno avviare i lavori durante il periodo di maggior afflusso turistico – spiega – Parte della loggia deve essere chiusa e sarebbero state danneggiate anche le numerose attività di quella zona. D'accordo con la ditta aggiudicataria abbiamo quindi optato per far partire il cantiere a metà settembre". 

Alla cura della loggia sono stati destinati 800mila euro da fondi statali; la ditta aggiudicataria ha applicato un ribasso d'asta del 33%. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi