Nuovo ospedale: riunione saltata e viaggio a vuoto per gli amministratori di Vasto e San Salvo - Il rinvio non comunicato, Menna: "Eviteremo lo scippo"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 10/09

Nuovo ospedale: riunione saltata e viaggio a vuoto per gli amministratori di Vasto e San Salvo

Il rinvio non comunicato, Menna: "Eviteremo lo scippo"

Una delle strade che conduce al terreno del nuovo ospedaleÈ stato un viaggio a vuoto per i rappresentanti dei Comuni di Vasto e San Salvo quello di ieri pomeriggio a Pescara per partecipare alla riunione al dipartimento regionale dell'assessorato alla Sanità sui progetti di edilizia sanitaria. Al tavolo si sarebbe dovuto parlare anche del nuovo ospedale di Vasto riguardo al quale, di recente la Regione ha sollevato dubbi sull'idoneità dei terreni di località "Pozzitello" [LEGGI]. 

La singolarità, se così si può definire, della vicenda è che i rappresentanti dei due Comuni (il vicesindaco Giuseppe Forte per Vasto e il sindaco Tiziana Magnacca per San Salvo) hanno scoperto del rinvio dei due Comuni una volta arrivati nella sede del dipartimento non avendo ricevuto alcun avviso in precedenza. La riunione si terrà lunedì prossimo, 14 settembre. Sullo slittamento a sorpresa dell'incontro il disappunto è palpabile.

Nei giorni scorsi il sindaco sansalvese aveva preso una netta posizione sui dubbi sollevati riguardo i terreni [LEGGI]. Il primo cittadino vastese, Francesco Menna, assicura unità di intenti sull'argomento: "Abbiamo già prodotto i documenti necessari. Alla riunione sarò presente, ieri non sono andato per via del consiglio comunale, e mi batterò insieme al sindaco Magnacca per evitare uno scippo a questo territorio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi