Dubbi sui terreni del nuovo ospedale, Magnacca non ci sta: "Sono pronta a incatenarmi" - Il sindaco di San Salvo difende la localizzazione della struttura
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Politica 08/09

Dubbi sui terreni del nuovo ospedale, Magnacca non ci sta: "Sono pronta a incatenarmi"

Il sindaco di San Salvo difende la localizzazione della struttura

Tiziana Magnacca e Nicoletta Verì"Sono pronta a incatenarmi". Il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, non usa mezzi termini dopo aver appreso nei giorni scorsi dei dubbi che la commissione tecnica regionale sta sollevando sui terreni di contrada Pozzitello già di proprietà della Asl che dovrebbero ospitare una delle eterne promesse del territorio, il nuovo ospedale di Vasto [LEGGI].

Il terreno acquistato nel 1999 dal Comune guidato dal sindaco Giuseppe Tagliente si trova in una posizione strategica: al confine dei centri più grandi del territorio (Vasto, San Salvo e Cupello). Come detto nel precedente articolo, ora ci sono solo strade interpoderali che conducono al sito (alcune delle quali private) e tra i dubbi della commissione tecnica c'è anche questa circostanza.

Il sindaco sansalvese, che domani parteciperà insieme a Francesco Menna alla seduta della commissione e che sta approntando la documentazione necessaria, ritiene superabili tali dubbi: "Una bretella dalla Provinciale è già esistente e per quanto riguarda le altre oper siamo vicinissimi al Villaggio Siv, quindi non parliamo di interventi così gravosi".

Dopo decenni di promesse, il vero, e in qualche modo legittimo, dubbio è che si voglia in qualche modo optare per altre soluzioni come quello dell'ospedale unico Vasto-Lanciano, nonostante le recenti rassicurazioni dell'assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì [LEGGI]. 
"Su questo argomento – sottolinea Magnacca – la politica del territorio deve essere unita. Io mi batterò in tutte le sedi, sono pronta a incatenarmi. Parliamo di criticità facilmente superabili e di un sito non solo centrale tra Vasto e San Salvo, ma anche a servizio del Basso Molise, tra due caselli autostradali e vicinissimo al tracciato della futura variante della Statale 16".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi