La provocazione dell’opposizione: "Il Comune stanzi un milione per la Riserva" - "La questione venga affrontata con serietà e non con strumentalizzazioni"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 02/09

La provocazione dell’opposizione: "Il Comune stanzi un milione per la Riserva"

"La questione venga affrontata con serietà e non con strumentalizzazioni"

"Il Comune stanzi un milione di Euro per ripristinare e rilanciare la Riserva". La provocatoria proposta arriva da sette consiglieri comunali di opposizione Francesco Prospero (FdI), Vincenzo Suriani (FdI), Alessandro d'Elisa (misto), Edmondo Laudazi (Nuovo Faro), Alessandra Cappa (Lega), Davide D'Alessandro (Lega) e Guido Giangiacomo (Forza Italia), in risposta al consigliere regionale Silvio Paolucci [LEGGI].

"Seguendo l’esempio del Capogruppo del PD in Consiglio Regionale Silvio Paolucci, pronto a presentare un disegno di legge per stanziare fondi per ripristinare al più presto lo stato dei luoghi della Riserva, presenteremo una mozione a spot, di pari valore e utilità, per impegnare il Sindaco e l’amministrazione comunale a stanziare un milione di euro per rilanciare la Riserva", scrivono i consiglieri del centrodestra vastese.

"La nostra è una provocazione derivata dal disvalore che proviamo per quanti fanno propaganda su questo argomento che ha ferito nel profondo del cuore la nostra terra. Chiediamo a Paolucci e a tutti i politici locali, regionali e nazionali di affrontare la questione con serietà evitando becere strumentalizzazioni. Vasto, i Vastesi e tutti quelli che amano la riserva non le meritano".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi