Incendio sotto controllo, ma a Punta Penna lo scenario è spettrale - Ore di intenso lavoro per vigili del fuoco e protezione civile
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 30/08

Incendio sotto controllo, ma a Punta Penna lo scenario è spettrale

Ore di intenso lavoro per vigili del fuoco e protezione civile

17.00 - Dopo diverse ore di intenso lavoro, vigili del fuoco e protezione civile sono riusciti ad avere la meglio e l'incendio può definirsi sotto controllo. Le fiamme si sono spinte fino all'altezza della spiaggia di Libertini. Spettrale lo scenario dopo il passaggio delle fiamme. 

16.00 - Le strutture della riserva sono salve. Presenti anche il sindaco Francesco Menna e l'assessore all'Ambiente, Paola Cianci.

15.55 - Numerose le forze in campo. Sul posto, con il supporto dall'alto dell'elicottero dei vigili del fuoco, stanno operando i pompieri dei vari distaccamenti della provincia di Chieti e i volontari delle squadre di protezione civile di Vasto e Casalbordino.

15.30 - Completamente carbonizzato il promontorio di Punta Penna. Le fiamme hanno raggiunto la spiaggia che è stata evacuata distruggendo le passerelle in legno e la vegetazione spontanea dell'area.

15.10 - La spiaggia di Punta Penna è stata evacuata. Bruciate le dune.

Un'altra giornata di fuoco. Un ampio incendio sta interessando i terreni della zona industriale di Vasto e della riserva di Punta Aderci, uno dei tratti più apprezzati dell'intera costa teatina. 

Il fuoco ha raggiunto il casotto informativo sul promontorio nel punto di accesso della spiaggia di Punta Penna.

Sul posto sono presenti vigili del fuoco, protezione civile, carabinieri, carabinieri forestali e guardia costiera.

In aggiornamento


Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi