Rientro a scuola: "Stiamo lavorando, sarà importante collaborazione con le famiglie" - La lettera delle dirigenti scolastiche vastesi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 30/08

Rientro a scuola: "Stiamo lavorando, sarà importante collaborazione con le famiglie"

La lettera delle dirigenti scolastiche vastesi

Di Gregorio, Delle Donne e Di CarloLe dirigenti scolastiche degli istituti del primo ciclo di Vasto, Sandra Di Gregorio, Concetta Delle Donne e Maria Pia Di Carlo, hanno scritto una lettera aperta agli alunni e alle famiglie:

Vi scriviamo per renderVi partecipi dell’organizzazione del prossimo anno scolastico, profondamente convinte che la scuola possa funzionare solo sulla base dell’alleanza educativa con le Famiglie, nello spirito di collaborazione, ascolto e partecipazione di tutte le componenti della Comunità Educante che da sempre ci contraddistingue.

Da quando, il 26 giugno scorso, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il Piano Scuola 2020-2021, stiamo lavorando a pieno ritmo per organizzare la ripresa delle attività didattiche in presenza. Il perseguimento del diritto allo studio, il desiderio di tutti di tornare tra i banchi deve affiancarsi al rispetto delle norme di sicurezza dovute alla pandemia da Covid-19 tuttora in corso in Italia e nel mondo. Restano ancora diverse incertezze, legate soprattutto agli organici (docenti e personale Ata), al costante aggiornamento delle indicazioni sanitarie del Cts e delle relative note e comunicazioni ministeriali. Nel frattempo, per quanto riguarda l’allestimento degli spazi, abbiamo affrontato le diverse problematiche in collaborazione con l’Ente Locale, supportati dall’indispensabile lavoro dei Responsabili del Servizio per la Prevenzione e Protezione dei nostri istituti e dal personale scolastico che ha lavorato durante i mesi estivi.

Il Piano Scuola 2020-2021, per garantire il rientro in sicurezza, indica alcuni principi fondamentali per l’organizzazione della ripartenza:

- il distanziamento sociale per la scuola primaria e secondaria;

- il concetto di “gruppo stabile” per la scuola dell’infanzia;

- la collaborazione attiva e responsabile delle famiglie nelle procedure di prevenzione igienico-sanitarie Covid -19;

- azioni di prevenzione ed interventi di carattere igienico-sanitari.

Per quanto riguarda il primo principio, valido per primaria e secondaria, il Comitato tecnico scientifico e il Ministero hanno ad oggi fornito indicazioni che verranno meglio dettagliate nei prontuari comunicati ad alunni, famiglie e personale tutto prima dell’avvio delle attività in presenza. Tra queste:

- l’uso della mascherina per alunni e personale scolastico in precisi momenti della giornata scolastica;

- il distanziamento di un metro tra le “rime buccali” degli alunni e di due metri tra alunni e docenti;

- la frequente igienizzazione delle mani e la igienizzazione quotidiana degli ambienti;

- lo scaglionamento negli accessi e negli orari di ingresso e uscita per evitare assembramenti;

- il controllo della temperatura corporea da parte delle famiglie ogni mattina prima dell’ingresso a scuola;

- l’elaborazione di un protocollo di sicurezza in caso di possibile contagio.

Per quanto riguarda invece la scuola dell’infanzia, data la fascia d’età delle bambine e dei bambini, le indicazioni non prevedono il distanziamento, ma:

- la formazione di gruppi stabili che entrino il meno possibile in contatto tra loro;

- la frequente igienizzazione delle mani e la igienizzazione quotidiana degli ambienti;

- il controllo della temperatura corporea da parte delle famiglie ogni mattina prima dell’ingresso a scuola;

- l’elaborazione di un protocollo di sicurezza in caso di possibile contagio.

Per ottemperare a queste disposizioni, dal mese di giugno noi dirigenti insieme agli Organi Collegiali, a specifici gruppi di lavoro attivati nelle singole scuole, ai Dsga, al personale Ata, ai Responsabili della sicurezza, agli Uffici del Comune di Vasto, a colleghi dirigenti scolastici del territorio, all’USR Abruzzo e all’ATS, abbiamo elaborato una serie di ipotesi organizzative per garantire da un lato la sicurezza e dall’altro la qualità del servizio scolastico. La situazione è ancora passibile di qualche ulteriore aggiornamento e indicazione, pertanto forniremo prima dell’avvio delle attività didattiche un quadro più preciso e dettagliato dell’organizzazione.

A tutte noi, nel nostro difficile ruolo di Dirigenti Scolastiche, chiamate a coniugare, in questo particolare momento di emergenza pandemica, la qualità del servizio scolastico con le migliori condizioni possibili di sicurezza, sta particolarmente a cuore ringraziare tutto il Personale Scolastico, le Segreterie, i Collaboratori Scolastici che in questo periodo stanno svolgendo un intenso lavoro di squadra per garantire una ripartenza serena. Un ringraziamento va ai Consigli di Istituto per l’impegno e la collaborazione dimostrati in questo lungo periodo di emergenza. Un ringraziamento alla Protezione Civile di Vasto per l’importante supporto offerto. Un grazie ai tanti genitori che sin da questi giorni si stanno mostrando collaborativi e consapevoli della necessità di uno sforzo collettivo che richiede una costruttiva partecipazione ed una opportuna flessibilità al fine di aiutare la Scuola a tutelare il bene e la salute di tutta la Comunità Scolastica.

Augurando un buon anno scolastico a tutti, salutiamo cordialmente.

Le Dirigenti Scolastiche degli Istituti del Primo Ciclo di Vasto
Concetta Delle Donne - Nuova Direzione Didattica Vasto
Maria Pia Di Carlo - Istituto Comprensivo Gabriele Rossetti
Sandra Di Gregorio - Istituto Comprensivo 1 Spataro-Paolucci

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi