Menna: "Discarica al quartiere San Paolo, c’è un filmato. L’ho girato alle forze dell’ordine" - Immondizia accumulata ai margini di piazzale De Gasperi, sporta denuncia
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 29/08

Menna: "Discarica al quartiere San Paolo, c’è un filmato. L’ho girato alle forze dell’ordine"

Immondizia accumulata ai margini di piazzale De Gasperi, sporta denuncia

Vasto, piazzale De Gasperi: la discarica abusiva (foto del 27 agosto)C'è un filmato. "Una ragazza me l'ha consegnato e io l'ho girato alle forze dell'ordine", dice il sindaco di Vasto, Francesco Menna

Potrebbero esserci gli elementi per idendificare le persone che hanno creato la discarica abusiva di largo De Gasperi, la piazza del quartiere San Paolo, il più popoloso della città.

Giovedì sera una residente, Patrizia De Rosa, e un'altra cittadina avevano indossato i guanti e si erano messe a rimuovere l'immondizia ammucchiata nel piazzale di un capannone commerciale il cui piano terra è vuoto da anni. 

Ieri la stessa De Rosa e il perito infortunistico Stefano Moretti avevano denunciato pubblicamente, in un video postato su Facebook, il degrado in cui versa quel lato di largo De Gasperi, malsano soprattutto per i residenti di una casa di riposo che si trova al piano rialzato di quella stessa struttura, e la pericolosità di due tombini scoperchiati: "Qui, se cade un bambino, ci rimette le penne", era stato l'allarme lanciato da Moretti [LEGGI]. 

Già nel pomeriggio, poche ore dopo la pulizia, mani ignote avevano scaricato altre buste piene di rifiuti. 

Ora spunta un video, "che mi è stato consegnato da una ragazza", racconta Menna. "L'abbiamo invitata a sporgere denuncia. Ho girato il filmato alle forze del'ordine affinché possa essere utile alle indagini". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi