Malore in acqua e materassino alla deriva, 4 persone soccorse a Vasto e Torino di Sangro - Bagnanti in difficoltà. Due bagnini, Gianluca e Mattia, li portano a riva
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 29/08

Malore in acqua e materassino alla deriva, 4 persone soccorse a Vasto e Torino di Sangro

Bagnanti in difficoltà. Due bagnini, Gianluca e Mattia, li portano a riva

Mattia PasquiniUn malore nel mare di Vasto Marina e un materassino alla deriva a Torino di Sangro. Due interventi oggi per i bagnini della Lifeguard, che hanno portato a riva sane e salve 4 persone.

Ore 16: gommone alla deriva - Nel pomeriggio un'emergenza si è conclusa nel migliore dei modi sul litorale di località Le Morge a Torino di Sangro.

Il bagnino Mattia Pasquini racconta: "Intorno alle 16.30 tre signore si trovavano su un materassino, il vento di terra le ha portate al largo, hanno superato le boe dei 18 metri. Sono intervenuto per andare a recuperarle, una delle signore era non vedente. Le ho fatte salire sul pattino riportandole a riva".

Ore 11: malore - Una turista colta da un malore è stata salvata stamani da un bagnino sulla spiaggia di Vasto Marina.

Gianluca VinciguerraÈ accaduto attorno alle 11, quando un'anziana di Benevento ha iniziato ad accusare un forte malessere. 

Prontamente è intervenuto l'assistente bagnante in servizio sul quel tratto di spiaggia, contrassegnato dai numeri 22 e 23: "Ero sulla torretta e guardavo il mare", racconta Gianluca Vinciguerra della cooperativa Lifeguard, di cui è responsabile Luigi Di Silverio.

"A un certo punto, ho sentito qualcuno che urlava chiedendo aiuto, ho guardato da quella parte e ho visto una signora distesa in mare a 70-100 metri dalla battigia". 

Gianluca - 18 anni, ma sulle spalle già un'esperienza da bagnino - si è subito tuffato per andare a soccorrere la bagnante in difficoltà. "Stava iniziando a bere acqua. Allora l'ho presa in braccio, l'ho riportata a riva e fatta sedere all'ombra, dove pian piano si è sentita meglio. È arrivata anche la figlia. La donna si è ripresa nel giro di una mezz'ora". 

Cinque giorni fa, sulla spiaggia di Punta Penna, un altro salvataggio: tre assistenti bagnanti hanno soccorso 7 persone che annaspavano tra le onde [LEGGI]. Il 2 agosto, invece, non ce l'aveva fatta un ottantaduenne, rimasto vittima di un malore. Stavolta, grazie all'intervento immediato di Gianluca, è andato tutto bene.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi