Un caso di Covid-19 nello Sprar di Carunchio, il sindaco: "Invito a calma e responsabilità" - Chi ha avuto contatti con il positivo è già in quarantena
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Un caso di Covid-19 nello Sprar di Carunchio, il sindaco: "Invito a calma e responsabilità"

Chi ha avuto contatti con il positivo è già in quarantena

Foto di repertorioIl sindaco di Carunchio, Gianfranco D'Isabella, ha reso noto poco fa che all'interno del centro Sprar un ospite è risultato positivo al Covid-19

"Sono stato appena informato dagli uffici sanitari preposti – dice D’Isabella – che un ospite presso la struttura del centro Sprar  è risultato positivo al test del Covid-19. Tutte le misure, previste dai protocolli sanitari, sono state prontamente attivate dagli organi competenti, le persone entrate in contatto con l’interessato sono state contattate e poste in quarantena e si procederà a effettuare i relativi tamponi per risalire al percorso del virus ed escludere così altri contagi. Rinnovo la raccomandazione ad attenersi scrupolosamente alle norme vigenti, l’uso della mascherina nei luoghi e nelle ore previste dove non è possibile il distanziamento sociale e l’utilizzo frequente di igienizzanti. La cittadinanza sarà informata prontamente sugli sviluppi del caso, raccomandando un comportamento di calma e responsabilità, qualità che hanno sempre contraddistinto la nostra comunità".

Il bollettino regionale oggi segnato +20 contagi, localizzati soprattutto in provincia dell'Aquila [LEGGI]. Sempre la provincia aquilana è al centro delle cronache nazionali per la decisione del sindaco del Comune di Lucoli di istituire la zona rossa dopo un picco nei contagi dovuto probabilmente ai turisti presenti [LEGGI]. Si tratta del primo provvedimento simile dopo il periodo di lockdown in Italia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi