Tognoni: "Punire i vandali, educare i giovani e riparare lungomare e marciapiedi" - Le richieste del responsabile servizi del consorzio Vivere Vasto Marina
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 25/08

Tognoni: "Punire i vandali, educare i giovani e riparare lungomare e marciapiedi"

Le richieste del responsabile servizi del consorzio Vivere Vasto Marina

Pierpaolo Tognoni (Vivere Vasto Marina)Punire i vandali, educare i giovani al rispetto del patrimonio pubblico e riparare non solo il lungomare danneggiato, ma anche i marciapiedi dissestati. Sono le richieste di Vivere Vasto Marina, il consorzio dei commercianti della riviera.

Dopo che il sindaco di Vasto, Francesco Menna, ha dichiarato di aver fornito alle forze dell'ordine il video di un recente atto di vandalismo e di aver rinunciato a sostituire le vetrate della ringhiera di viale Dalmazia, interviene Pierpaolo Tognoni, referente del gruppo servizi del consorzio: "In risposta a quanto affermato dal sindaco sui ripetuti atti di vandalismo crediamo sia necessaria una riflessione. Negli anni si sono verificati danneggiamenti a beni pubblici: panchine, giochi per bambini, arredi urbani. E ci siamo sempre interrogati su come intervenire.

Noi crediamo che da un lato sia necessario lavorare affinché i ragazzi siano educati al rispetto del bene pubblico, dall’altro crediamo che sia importante individuare i responsabili e far pagare loro i danni della bravata di una sera. È necessario a nostro avviso far comprendere che per ogni azione che facciamo c’è una conseguenza, e che se causi danni alla comunità paghi.

Non vogliamo - precisa Tognoni - fare dell’inutile paternalismo, ma anche da genitori siamo convinti che non sempre si può passarla liscia o essere accondiscendenti. Riteniamo che se i ragazzi individuati dal video citato dal sindaco saranno messi difronte alle proprie responsabilità, la prossima volta ci penseranno 10, 20, 50 volte prima di compiere altri atti di vandalismo. Siamo certi che anche le famiglie lo comprenderanno e supporteranno queste decisioni, per il bene della nostra città. Riteniamo pertanto indispensabile agire su questa strada, e non arrendersi agli atti di vandalismo interrompendo la sostituzione dei vetri danneggiati sul lungomare.

Al contempo ci auguriamo che anche tutti gli interventi di manutenzione, che quotidianamente il nostro Consorzio indica e sollecita siano svolti. Oltre agli interventi di sostituzione delle mattonelle sul lungomare citate dal sindaco, vi sono vari marciapiedi in porfido, il cui intervento è ben più semplice che attendono di essere riparati".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi