Eau de parfum da donna La Panthère di Cartier: tutto quello che c’è da sapere - La storia e le curiosità dietro una delle fragranze più note

Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Magazine   Moda 25/08/2020

Eau de parfum da donna La Panthère di Cartier: tutto quello che c’è da sapere

La storia e le curiosità dietro una delle fragranze più note

La Panthere - CartierIl marchio Cartier affonda le sue origini in tempi molto lontani. L’azienda, infatti, è stata fondata nel 1847 da Louis Francois Cartier, a Parigi, in una delle vie del centro storico: al numero 29 di Rue Montorgueil.Il successo del noto marchio francese è arrivato praticamente subito, grazie alla principessa Matilde, Nipote dell’Imperatore di Francia Napoleone I, che iniziò ad acquistare alcuni dei preziosi monili della gioielleria. Così, prese il via la tradizione che vede le famiglie reali affezionatissime clienti di Cartier, poco meno di 170 anni fa così come oggi.

Fu poi il figlio Alfred Cartier a trasferire la sede al numero 3 di Rue de la Paix (boutique ancora esistente) e, consegnando le redini dell’attività di famiglia ai suoi figli Louis, Pierre e Jacques, l’ha portata al successo che oggi ben conosciamo. Perfino Re Edoardo VII d’Inghilterra arrivò a parlare della maison di alta gioielleria in questi termini: “Gioielliere dei Re, Re dei Gioiellieri”, nominandola poi, nel 1904, fornitore ufficiale della corona inglese. Agli inizi del ‘900 l’espansione all’estero con l’apertura delle prime gioiellerie di Londra e New York e iniziando a trarre ispirazione per le sue collezioni dall’Oriente e dall’India soprattutto. Ad oggi, i monomarca Cartier che vendono i gioielli ed i profumi Cartier si trovano oltre che a Parigi, Londra e New York, anche a Los Angeles, Firenze, Boston, San Francisco, Tokyo, Milano, Roma, Pechino, Shanghai, Venezia, Lugano, Lucerna, Zurigo, Dubai e Porto Cervo.

I profumi Cartier

Oltre alla gioielleria, però, il marchio Cartier offre molto altro. Basti pensare ai profumi che sono da sempre molto amati dagli appassionati del settore. Tra i profumi da donna più amati c’è “La Panthère di Cartier”, un profumo audace, simbolo di una bellezza femminile assolutamente affascinante.

L’eau de parfum Cartier La Panthère è in grado di esprimere libertà ed eleganza, indipendenza e ribellione. Grazie al suo aroma fatto per donne raffinate, riesce a comunicare sicurezza in se stessi. La fragranza è legnosa e fruttata e al suo interno ci sono toni di gardenia, insieme al muschio animale, frutta secca, fragole e rabarbaro. La fragranza è originale e allo stesso tempo moderna, rinfrescante e inebriante. 

Cartier La Panthère presenta una combinazione sensuale e audace che vale assolutamente la pena provare. Il profumo è stato immesso sul mercato nel 2014 e ancora oggi, è un elemento punta di diamante del marchio Cartier. Ha anche abbinata una serie di accessori dello stesso marchio che puntano tutti ad aggiungere carattere ed essere sinonimo di unicità.

In generale, questa fragranza viene presentata dalla casa francese come un incontro tra muschio e gardenia pura per dar luogo ad una fragranza selvaggia. È il risultato stesso di quella che potrebbe essere l’espressione olfattiva di una pantera. Del resto, il simbolo della Maison Cartier è perfettamente rappresentato da questa tonalità di profumo adatta alle donne che non vogliono passare inosservate.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Azienda, professionista o artigiano? Racconta i tuoi prodotti o servizi sul Magazine, scopri qui come fare

Commenti





Annunci di Lavoro


    Chiudi
    Chiudi