Menna: "Nessun effetto negativo sulla capacità di spesa del Comune di Vasto" - Il sindaco replica a Suriani e Prospero
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 19/08

Menna: "Nessun effetto negativo sulla capacità di spesa del Comune di Vasto"

Il sindaco replica a Suriani e Prospero

"Va detto chiaramente: le tasse non sono aumentate in questi anni e non aumenteranno in futuro. Gettare fumo negli occhi dei cittadini, provocando ingiustificata preoccupazione è quanto di più sbagliato ci si possa aspettare da un politico". È il sindaco Francesco Menna a replicare ai consiglieri comunali di Fratelli d'Italia, Vincenzo Suriani e Francesco Prospero, dopo la relazione dei Revisori dei Conti sul bilancio che dovrà essere approvato nella prossima seduta del consiglio comunale [LEGGI].

"Spiace constatare per l’ennesima volta che persone chiamate a servire i cittadini in ruoli di responsabilità politica appaiano soddisfatti di una situazione contabile che non nasce da una cattiva gestione dell’Amministrazione, bensì, al pari di numerosissimi altri Comuni d’Italia, da nuove norme contabili e sentenze della Corte Costituzionale", commenta il primo cittadino.

"Nonostante un anno ancora caratterizzato dal permanere di una politica di tagli dei trasferimenti - prosegue il primo cittadino - il Rendiconto 2019 approvato dalla Giunta presenta un risultato di amministrazione (ovvero l’equilibrio fra entrate e spese nell'anno 2019, cioè tra riscossioni e pagamenti) con un segno positivo pari a circa 12.000.000 di euro".

Nella nota del sindaco viene spiegato che "gli accantonamenti obbligatori del risultato di amministrazione (che non sono spese effettive) determinano una disponibilità negativa di circa 16.000.000 che andrà ammortizzata nei prossimi 15-20 anni. Forte incidenza del Fondo crediti di dubbia esigibilità  che passa da 3.000.000 circa del 2018 a 19.000.000 circa nel 2019, per effetto delle nuove regole contabili, dettate dalla sentenza della Corte costituzionale n. 4/2020 e dal D.L.162/2019. La capacità di riscuotere, nei prossimi anni, i propri crediti, permetterà al Comune di liberare le risorse del fondo crediti a vantaggio della comunità locale".

Secondo Menna non c'è "nessun effetto negativo sulla capacità di spesa del Comune di Vasto che ha ottenuto, in questi giorni, una anticipazione di cassa da parte della Cassa Depositi e Prestiti di circa 10.000.000 di euro per azzerare tutti i debiti pregressi con i propri fornitori. In definitiva la buona tenuta dei conti del Comune di Vasto permette di assorbire le nuove regole contabili con meno affanno dei tanti comuni che parimenti, in questo periodo, hanno dovuto chiudere i loro conti in forte disavanzo tecnico (tra gli altri: Benevento, Pescara, Formia, Vibo V.)".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi