Case di via Incoronata senz’acqua da giorni, per riempire i serbatoi serve l’autobotte - Problema persistente da giorni, per ora si sopperisce con le cisterne
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 17/08

Case di via Incoronata senz’acqua da giorni, per riempire i serbatoi serve l’autobotte

Problema persistente da giorni, per ora si sopperisce con le cisterne

A ferragosto è stato necessario l'invio di un'autobotte per dare sollievo ai residenti di via Incoronata che da giorni erano senz'acqua. Tra le tante difficoltà patite in città, tra rotture e chiusure programmate per il risparmio delle scarse risorse idriche, una situazione ancor più complicata è quella vissuta dai residenti di un complesso edilizio al civico 33 di via Incoronata

A causare il persistente disagio sembra sia una scarsa pressione che, vista la conformazione della rete idrica, non riesce a garantire l'approvvigionamento alle abitazione poste a valle della conduttura. Così, nel giorno clou dell'estate, nelle case della zona si sono svuotati i serbatoi e, dopo diverse sollecitazioni, la Sasi ha inviato un'autobotte e un operatore per far fronte alle esigenze delle famiglie rimaste con i rubinetti a secco. 

L'operazione è stata poi ripetuta oggi, con la cisterna tornata nuovamente in via Incoronata per poter riempire i serbatoi delle nove famiglie che vivono questa particolare situazione di disagio nei giorni più caldi dell'estate.

La società che gestisce la rete idrica in gran parte della provincia di Chieti dovrà ora verificare con i suoi tecnici lo stato delle cose per poter finalmente risolvere la situazione.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi