Via la plastica dalla Riserva naturale: bagnini ripuliscono le spiagge di Punta Penna e Punta Aderci - L’iniziativa di Fisa e Angeli del mare
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 09/08

Via la plastica dalla Riserva naturale: bagnini ripuliscono le spiagge di Punta Penna e Punta Aderci

L’iniziativa di Fisa e Angeli del mare

Vasto, Riserva naturale di Punta Aderci. I volontari ripuliscono la spiaggia di Punta PennaVia la plastica dalla riserva naturale. Si è svolta ieri, sulle spiagge di Punta Penna e Punta Aderci a Vasto, la giornata Sea rescuers against plastic, progetto promosso dalla Federazione italiana salvamento acquatico

I soccorritori acquatici brevettati Fisa della società Angeli del mare hanno pianificato l'attività della raccolta di residui plastici per la tutela ambientale della baia di Punta Aderci coinvolgendo anche alcuni bagnanti.

"Coordinati dalla responsabile della Riserva naturale di Punta Aderci, Alessia Felizzi, rappresentante della cooperativa Cogecstre, che gestisce l'area protetta, gli operatori Dario Melodia, Lorenzo Daini, Renzo Di Biase ed Ndriò Vasili hanno provveduto allo smaltimento del materiale di risulta", spiega Armando Rucci, docente Fisa per unità cinofile da ricerca dispersi in mare. "Entusiasti della campagna per la tutela dell'ambiente, Marco Schiavone e Carmen Padalino, responsabili di Angeli del mare, hanno assicurato che l'iniziativa verrà riproposta in più date e in diverse zone della costa abruzzese". 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi