Immondizia tra le dune protette, Leonzio: "Comune pulisca o adiremo alle vie legali" - Incendio nella Riserva, associazione ambientalista: "Ci sono altri rifiuti"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


19 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 09/08

Immondizia tra le dune protette, Leonzio: "Comune pulisca o adiremo alle vie legali"

Incendio nella Riserva, associazione ambientalista: "Ci sono altri rifiuti"

Riserva Marina di Vasto: rifiuti venuti alla luce dopo l'incendio e poi rimossi da Wwf, Legambiente e volontariOra l'associazione Eco-Schools Abruzzo Ambiente e Cultura minaccia "le vie legali, qualora non venga ripristinata la pulizia di aree Sic e protette", avverte Paolo Leonzio, presidente dell'organizzazione ambientalista. Continua a scatenare polemiche l'incendio che martedì ha bruciato un'ampia area di vegetazione retrodunale nella Riserva naturale Marina di Vasto. 

“I fatti accaduti nella zona Sic (Sito d'interesse comunitario, tutelato dall'Unione europea, n.d.r.) di Vasto Marina si potevano prevenire se solo rispetto alle segnalazioni che la nostra associazione avanza da circa quattro anni, fossero seguite delle azioni da parte dell’Amministrazione comunale che invece si è mostrata sorda", polemizza Leonzio, che ha scritto una lettera al sindaco di Vasto, Francesco Menna.

"La nostra associazione svolge da anni, gratuitamente, un servizio di monitoraggio del territorio, in ordine principalmente alla materia ambientale, individuando troppo spesso discariche abusive e immondizia financo nelle zone Sic, le quali non vengono mai pulite e che l’incendio delle scorse settimane ha messo a nudo. In quelle aree risulta ancora altra immondizia, che andrebbe immediatamente rimossa. La pericolosità di quei rifiuti è ben nota: tra questi, chiodi e siringhe che, soprattutto nella stagione estiva, risultano essere delle vere e proprie trappole. Altre segnalazioni ci sono pervenute, sempre in materia ambientale, le quali saranno verificate con alcuni nostri tecnici. Ci riserveremo - conclude Leonzio - di adire le vie legali, qualora non venga ripristinata la pulizia di aree Sic e protette”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi