"Nel Vastese migranti positivi al Covid-19, Menna non prende posizione: da lui silenzio assordante" - La polemica - Suriani e Prospero (FdI) attaccano l’amministrazione
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 09/08

"Nel Vastese migranti positivi al Covid-19, Menna non prende posizione: da lui silenzio assordante"

La polemica - Suriani e Prospero (FdI) attaccano l’amministrazione

Da sinistra: Vincenzo Suriani e Francesco Prospero (FdI)Sull'arrivo dei migranti nel Cas di Gissi, il sindaco di Vasto, Francesco Menna, non prende posizione: il suo è un silenzio assordante. È questa, in sintesi, la critica che i consiglieri comunali di Fratelli d'Italia, Vincenzo Suriani e Francesco Prospero, rivolgono al capo dell'amministrazione di centrosinistra definendolo "un mero funzionario del Partito democratico".

“La vicenda degli immigrati clandestini affetti dal Coronavirus, arrivati in Sicilia e poi inviati in Abruzzo dal governo Conte, sta occupando le cronache nazionali e locali", scrivono in un comunicato i due rappresentanti del partito di Giorgia Meloni.

"La sciagurata politica dei porti aperti del Pd e del 5 stelle, insieme ad una buona dose di approssimazione nei controlli sanitari al momento dello sbarco, ha portato nella comunità di Gissi decine di migranti positivi al Covid-19, destando preoccupazione e sconcerto tra gli amministratori locali e gli abitanti del Vastese.

Proprio mentre quotidianamente aumentano i contagi in Italia, le decisioni del governo nazionale, avallate dalla compiacenza silente degli amministratori locali dello stesso colore politico, mette a rischio l’incolumità dell’intera comunità Vastese. Il nostro sindaco, infatti, sempre pronto a ergersi a presunta sentinella del territorio quando si tratta di contestare le scelte del governo Marsilio, e anche pronto a cavalcare ogni sorta di paura popolare durante l’emergenza, recepisce supinamente le politiche di Conte che riempiono l’Abruzzo, e il vastese, di immigrati positivi al Covid-19.

Ci piacerebbe sapere qual è la posizione di Menna a riguardo, se è capace di fare sentire la sua voce presso i parlamentari del suo partito, se è capace di portare la tematica all’attenzione del comitato ristretto dei sindaci e della Provincia e se gli interessa davvero la sicurezza sanitaria dei cittadini di Vasto. Aspettiamo fiduciosi - è la frecciata finale di Suriani e Prospero - un segnale da Menna affinché dimostri, finalmente, di essere il primo cittadino di Vasto e non un mero funzionario del Partito democratico".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi