"Giusto proteggere l’ambiente, ma senza una strada per le ambulanze come si tutelano i bagnanti?" - La segnalazione di una turista
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


19 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

"Giusto proteggere l’ambiente, ma senza una strada per le ambulanze come si tutelano i bagnanti?"

La segnalazione di una turista

Vasto. Turisti che hanno la casa al mare nella parte meridionale della riviera protestano: Consentire l'accesso delle ambulanze su tutta la spiaggia di Vasto Marina, anche nelle zone dunali, dove è giusta la tutela ambientale, ma deve essere garantita anche la sicurezza dei bagnanti.

È la sintesi delle richieste che una turista di Campobasso, Gianna Mattucci, rivolge all'amministrazione comunale di Vasto facendosi interprete del pensiero comune anche ad altri residenti estivi di contrada San Tommaso, la zona meridionale della riviera, dopo il tragico episodio avvenuto nei giorni scorsi: la morte di un bagnante causata da un malore. 

"Non voglio fare polemica, ma soltanto capire perché succedono certe cose", dice Gianna Mattucci a Zonalocale. "Vedere una scena del genere è stato straziante, nonostante l'aiuto di due medici resenti in spiaggia, che si sono subito attivati. Ma l'autoambulanza non è potuta arrivare fino al luogo dell'emergenza perché l'accesso non è adeguato al passaggio dei mezzi a motore, che non possono transitare per motivi di tutela ambientale. Ma perché le autorità competenti fanno aprire i lidi, se non c'è la possibilità di far accedere i mezzi di soccorso? Chiunque potrebbe trovarsi in difficoltà e aver bisogno di aiuto. L'autoambulanza non è potuta arrivare perché la strada non c'è e si potrebbe aprire, oppure installare in spiaggia un box con del personale sanitario di primo intervento in caso di emergenza per poter dare il necessario e immediato aiuto in caso di malori o di annegamenti. È giusta la salvaguardia delle dune, che però non dovrebbero neanche diventare orinatoio, come invece succede. Vasto è così bella, quindi dovrebbe investire sulla sicurezza sanitaria dei turisti e, nelle ore serali e notturne, illuminare gli accessi al mare". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi