Arrestato dalla polizia stradale l’uomo alla guida di un autocarro rubato a Chieti - Ennesimo recupero di un mezzo che viaggiava verso sud
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 05/08

Arrestato dalla polizia stradale l’uomo alla guida di un autocarro rubato a Chieti

Ennesimo recupero di un mezzo che viaggiava verso sud

È stato arrestato dagli agenti della sottosezione polizia stradale di Vasto L.P., 48 anni, che era alla guida di un autocarro rubato poche ore prima. È l'ennesimo colpo inferto al pendolarismo criminale che collega il nord e il sud dell'Italia. 

La pattuglia impegnata nel servizio di vigilanza lungo l'autostrada A14, ha notato il mezzo, un Iveco Daily, rubato poco prima a Chieti Scalo, che viaggiava in direzione sud. Sono riusciti a fermarlo e ad arrestare l'uomo che era alla guida con l'accusa di furto aggravato. Il veicolo, dopo gli accertamenti di rito, verrà restituito al legittimo proprietario. 

"L’attività conferma un modus operandi ormai ricorrente tra i sodalizi criminali specializzati nel furto di mezzi - spiega una nota del comando provinciale della polizia stradale di Chieti - che prevede l’utilizzo di centraline contraffate, abili ad evadere i sistemi di sicurezza elettronici, dei mezzi di nuova generazione (oggetto di sequestro per gli approfondimenti investigativi del caso)". 

Questa mattina il tribunale di Larino ha convalidato l'autore del furto. Per lui c'è la misura dell'obbligo di dimora a San Severo, sua località di origine, in attesa del giudizio che si terrà nel tribunale di Chieti. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi