CHIUDI [X]
 

Incendio ai margini dell’autostrada: fiamme spente, A14 riaperta alla circolazione

Per alcune ore circolazione bloccata al confine Abruzzo-Molise

10.15 - L'autostrada è stata riaperta alla circolazione.

9.40 -  
Sulla A14 rimane la chiusura la chiusura del tratto compreso tra Termoli e Vasto sud in direzione Ancona con 1 km di coda all'uscita obbligatoria di Termoli. Ripresa la circolazione in direzione sud.

9.00 - Si stanno formando code anche in autostrada oltre che sulle strade di viabilità alternativa. Al momento vengono segnalati 3 km. di coda all'uscita obbligatoria di Vasto Sud e 1 km. di coda all'uscita di Termoli. 

8.30 - È chiuso da alcune ore il tratto di autostrada tra Vasto Sud e Termoli a causa di un incendio che si è sviuluppato nella scarpata adiacante l'A14, al km 456, nel territorio di Montenero di Bisaccia, con presenza di fumo su entrambe le carreggiate.

"A chi è diretto verso Bari dopo l'uscita obbligatoria di Vasto sud, dove si è formato 1 km di coda, è possibile percorrere la Strada Statale 16 Adriatica e rientrare in autostrada a Termoli", si legge sul sito di Autostrade. Percorso inverso per chi viaggia in direzione Ancona, con uscita a Termoli e rientro a Vasto Sud dopo aver percorso l'adriatica.

Nel tratto di statale 16 tra San Salvo e Termoli si registrano già lunghe code a causa dell'aumentata mole di traffico.

A causa dell'incendio ci sono stati disagi anche alla circolazione ferroviaria. Il regionale delle 6 Termoli-Pescara è stato cancellato e sostituito da un bus. Altri quattro treni regionali sono stati sostituiti da bus limitatamente alla tratta interessata. Problemi anche per tre Intercity che hanno accumulato un ritardo di due ore.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi