Dal 2016 deve scontare 5 anni e mezzo per circonvenzione d’incapace, arrestato a San Salvo - Ricercato era stato condannato anche per minacce, rintracciato dai carabinieri
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 02/08

Dal 2016 deve scontare 5 anni e mezzo per circonvenzione d’incapace, arrestato a San Salvo

Ricercato era stato condannato anche per minacce, rintracciato dai carabinieri

Il capitano Luca D'AmbrosioDal 2016, deve scontare 5 anni e 6 mesi di carcere. Ricercato campano arrestato a San Salvo dai carabinieri.

"Ieri sera - spiega in una nota il capitano Luca D'Ambrosio, vicecomandante della Compagnia di Vasto - i militari del Nucleo operativo e radiomobile di Vasto hanno tratto in arresto R.L., classe '72, ricercato dal 2016 per gravi reati contro la persona, tra cui minacce in concorso e circonvenzione di incapace aggravata e continuata, per i quali era stato emesso un cumulo di pene di 5 anni e 6 mesi. 

A seguito dell'acquisizione di alcune prime notizie sulla presenza dell'uomo sul territorio vastese, veniva intavolato un serrato scambio info-operativo tra i militari di Vasto e quelli della Stazione di Gussola, nel Bresciano. Questi ultimi infatti, quattro anni fa, all'atto dell'esecuzione del provvedimento in questione, accertavano che il 48enne campano si era reso del tutto irreperibile, ma erano riusciti a tornare sulle sue tracce da circa un mese, senza tuttavia riuscire a individuarlo compiutamente. Almeno fino a ieri sera, quando, dopo 48 ore di osservazione e appiattamenti presso i luoghi che si presumeva fossero da lui frequentati, veniva avvistato aggirarsi nei pressi di un resort del litorale sansalvese. 

L'uomo  - racconta l'ufficiale - una volta raggiunto dai militari, si dimostrava consapevole del provvedimento pendente su di lui e non opponeva alcuna resistenza all'arresto. Dopp essere stato accompagnato presso la caserma di Vasto per la compilazione degli atti di rito, veniva associato alla casa lavoro con sezione circondariale di Vasto, dove di trova attualmente, a disposizione dell'autorità giudiziaria".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi