Andrea se n’è andato, sgomento a Palmoli. "Era una persona generosa" - L’imprenditore è morto oggi a 45 anni nell’incidente di Fossacesia
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Palmoli   Cronaca 02/08

Andrea se n’è andato, sgomento a Palmoli. "Era una persona generosa"

L’imprenditore è morto oggi a 45 anni nell’incidente di Fossacesia

Andrea Lamanda"Era una persona generosa". Così il sindaco di Palmoli, Giuseppe Masciulli, ricorda Andrea Lamanda, morto oggi pomeriggio a 45 anni nel tragico incidente avvenuto sulla Statale 16 a Fossacesia. 

Uno schianto frontale in cui Andrea è morto sul colpo. E la notizia genera sgomento tra i suoi compaesani: "Qui a Palmoli - racconta Masciulli - lo conoscevano praticamente tutti. Quando muore una persona ancora giovane, è una notizia inaspettata che sorprende tutta la comunità".

Andrea non era conosciuto solo a Palmoli, ma anche in diversi altri paesi del Vastese per il lavoro che faceva: "Era titolare di un'impresa artigiana che si occupava di lavori di ristrutturazione e manutenzione. Era un uomo tranquillo, ma molto attivo in paese. Ed era anche una persona generosa", sottolinea il primo cittadino, che nel tardo pomeriggio è andato personalmente sul luogo in cui è avvenuto l'incidente. 

Intanto, sul profilo Facebook di Andrea Lamanda sono già numerosi i messaggi di cordoglio di chi lo ha conosciuto e ancora non crede di non poterlo vedere più: "Ciao, grande amico", scrive Elena, "buon viaggio, resteranno tutti i ricordi e le belle serate in compagnia di tutti gli amici". Palmoli perde uno dei suoi figli più cari. 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi