A Punta Penna la discarica dei pic-nic dell’inciviltà - I furbetti della differenziata
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 02/08

A Punta Penna la discarica dei pic-nic dell’inciviltà

I furbetti della differenziata

Vasto, via Osca: la discarica abusivaSono ormai giornaliere le scene di ordinaria inciviltà negli angoli più o meno nascosti di Vasto, usati come discariche dai furbetti della differenziata.

Chi non ne vuol sapere di separare l'immondizia e di lasciare i sacchetti fuori casa per consentire la raccolta porta a porta, prende tutti i rifiuti, li mette in un'unica busta, spesso non la chiude neanche e poi se ne disfa gettandola in posti che ormai sono divenuti riscariche abusive a cielo aperto.

È quello che succede in via Osca, la strada che attraversa la zona industriale e conduce sia al porto sia alla spiaggia di Punta Penna, da cui comincia la Riserva naturale di Punta Aderci.

Zonalocale ha scattato queste foto nei pressi della rotatoria all'incrocio con viale Marinai d'Italia. Lì, da un lato, c'è una discesa che porta a una cabina del metano. La piazzola antistante è invasa dall'immondizia. La presenza di molti piatti di plastica fa presumere che troppe persone abbiano scelto quel posto per disfarsi dei resti dei loro pic-nic sulle spiagge dell'area protetta

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi