Schiavi di Abruzzo "all’uncinetto": tremila pezzoline per colorare il paese - L’iniziativa promossa dall’associazione Safinim
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Schiavi di Abruzzo "all’uncinetto": tremila pezzoline per colorare il paese

L’iniziativa promossa dall’associazione Safinim

Un’estate insolita qui a Schiavi di Abruzzo, ma come del resto in tutta Italia. Ma la voglia di accoglienza, il desiderio di vivere la stagione votata alla tranquillità e serenità, ha portato ad iniziative che permetteranno di ‘dimenticare’ tutto ciò che di negativo è stato vissuto ma che non è scomparso. Il paese sulla scia dell’arcobaleno!

Un’ idea partorita da Bruno Zanna dell’associazione Safìnim che ha coinvolto un esercito di donne di Schiavi di Abruzzo e dintorni, cui va il merito, e coordinato da Pina Falasca, ha visto la realizzazione di circa tremila pezzoline fatte ad uncinetto che hanno adornato la gradinata della Rotonda ed il gazebo, le panchine, i balconi, le mura delle case. Coinvolti anche alcuni soci della Safinim come supporto per la scelta di postazioni da abbellire. Un’iniziativa a rappresentare quel senso di comunità, di solidarietà, di altruismo che non deve scomparire. 

Schiavi di Abruzzo… un richiamo forte, che osa, che crede, che avanza nella sua semplicità anche con l’intraprendenza di  piccoli imprenditori che, quest’anno, con i loro tavolini all’aperto, con gli apericena, le pizze e la musica daranno quella marcia in più per far sentire il visitatore a casa propria ma sotto il cielo di stelle.

Franca Nocera

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi