Migranti a Gissi, sui social la fake news: "50 positivi". Chieffo: "No agli allarmismi" - Il caso - Il sindaco di Gissi: "Non ho ancora comunicazioni ufficiali"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Gissi   Politica 31/07

Migranti a Gissi, sui social la fake news: "50 positivi". Chieffo: "No agli allarmismi"

Il caso - Il sindaco di Gissi: "Non ho ancora comunicazioni ufficiali"

Agostino ChieffoLa fake news si diffonde sui social network, dove c'è chi scrive: "In arrivo 50 positivi". 

"Non vanno creati allarmismi": così il sindaco di Gissi, Agostino Chieffo, getta acqua sul fuoco delle polemiche create dall'annuncio dell'arrivo di 50 migranti nella struttura Cas in cui ce n'erano altrettanti, trasferiti nei giorni scorsi per far posto ai nuovi arrivati. "Non ho ricevuto comunicazioni ufficiali", precisa il primo cittadino. "Raccolgo la preoccupazione della popolazione, ma - aggiunge Chieffo - abbiamo fiducia che saranno attuate tutte le misure per garantire la tutela della popolazione in termini sanitari".

Sull'arrivo dei migranti, stamani la dura presa di posizione del coordinatore regionale della Lega, Luigi D'Eramo, che annuncia proteste in ogni comune abruzzese destinato all'accoglienza [LEGGI]. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi