Il 18 settembre il premier Conte in Abruzzo: tappe a Lentella, Atessa e Vasto - La visita istituzionale era in programma inizialmente a marzo
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lentella   Attualità 30/07

Il 18 settembre il premier Conte in Abruzzo: tappe a Lentella, Atessa e Vasto

La visita istituzionale era in programma inizialmente a marzo

La visita del premier Giuseppe Conte in Abruzzo, e in particolar modo nel Vastese, si terrà venerdì 18 settembre. Il presidente del Consiglio arriverà la mattina a Lentella dove si terrà la commemorazione dell'eccidio di 70 anni fa (21 marzo 1950) in cui persero la vita sotto il fuoco di un appuntato dei carabinieri Nicola Mattia e Cosmo Mangiocco.
Conte poi raggiungerà Atessa per una cerimonia su Silvio Spaventa e Quadri per una visita al cantiere della fondovalle Sangro dove si sta scavando la galleria Quadri-Gamberale. Previsto anche un passaggio a Vasto, probabilmente nel pomeriggio, per un confronto su alcune tematiche inerenti la città come lo sviluppo del porto.

La visita istituzionale – organizzata dal senatore Luciano D'Alfonso, dai sindaci Carlo Moro (Lentella), Giulio Borrelli (Atessa), Silvio Di Pietro (Quadri) e Francesco Menna (Vasto) e dal sottosegretario ai Rapporti col Parlamento Gianluca Castaldi – si sarebbe dovuta tenere a marzo in occasione del 70° anniversario dell'eccidio, ma l'emergenza sanitaria con il conseguente lockdown portò all'annullamento di tutti gli appuntamenti istituzionali.
Per il premier si tratta della seconda visita in Abruzzo dopo quella del 2018 nel Teramano.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi