Movida violenta, l’appello dei carabinieri: "Denunciare sempre situazioni sospette" - Nella notte tra venerdì e sabato l’aggressione a tre giovani
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 26/07

Movida violenta, l’appello dei carabinieri: "Denunciare sempre situazioni sospette"

Nella notte tra venerdì e sabato l’aggressione a tre giovani

Foto di repertorio"Segnalare sempre situazioni spiacevoli o sospette". È il rinnovato appello che arriva dai carabinieri dopo gli ultimi episodi a Vasto Marina. Due settimane fa, nella notte tra sabato 11 e domenica 12 luglio, un 24enne di Montesilvano è stato accoltellato e lasciato davanti all'ospedale di Pescara; tra venerdì e sabato scorso si è invece registrata l'aggressione ai danni di 3 amici da parte di altrettanti coetanei [LEGGI]. In entrambi i casi i coinvolti sono giovanissimi con un età media di 20 anni.

Come emerso dalla ricostruzione delle forze dell'ordine dell'ultimo episodio, gli aggrediti non hanno reagito alla violenza. Quando il pestaggio è terminato, hanno denunciato tutto alla pattuglia dei carabinieri presente vicino alla chiesa di Stella Maris.

"Invitiamo – dice il comandante dei carabinieri di Vasto, Luca D'Ambrosio – tutti a denunciare. Da qualche settimana è attivo il servizio di controllo congiunto tra le forze dell'ordine, ma nonostante questo continuano a verificarsi episodi simili. I tre amici sono stati aggrediti nonostante la presenza a poca distanza di una pattuglia. Per questo l'appello è che quando qualcuno vede qualcosa che non va, deve segnalarlo o chiamare i carabinieri per far sì che si possa intervenire prima che succeda l'irreparabile. È meglio un arresto in meno ed evitare una lesione o una situazione grave, è meglio prevenire che reprimere. Il messaggio che non ci stancheremo mai di mandare è quando qualcuno vede qualcosa che è utile riferirci, è bene denunciarla come hanno fatto questi ragazzi che non hanno reagito alla violenza".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi