Via Fedro dimenticata da oltre 20 anni, cittadini raccolgono firme per farla asfaltare - San Salvo, petizione consegnata in Comune
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Via Fedro dimenticata da oltre 20 anni, cittadini raccolgono firme per farla asfaltare

San Salvo, petizione consegnata in Comune

Sono state consegnate ieri in Comune le firme raccolte dai cittadini di via Fedro a San Salvo per chiedere al primo cittadino Tiziana Magnacca di asfaltare la strada.

Il manto mostra i segni del tempo ed è dissestato in più punti: buche e avvallamenti rendono rischioso soprattutto il transito di cicli e motocicli, ma anche delle auto costrette a pericolose manovre per evitarli. Le buche più profonde e più vicine ai marciapiedi contribuirebbero in alcuni casi alle infiltrazioni d'acqua nei giorni di pioggia nei piani interrati.

I residenti, così, hanno preso carta e penna e hanno raccolto oltre 100 firme, la gran parte di chi abita lì, consegnandole ieri in Comune.
Nella lettera allegata viene ricordato pure come l'ultimo intervento per tappare le buche risalirebbe a ben 23 anni fa; l'ultima asfataltura, invece, addirittura a quattro decenni fa.  

Nelle settimane scorse le condizioni di alcune strade sono state al centro di un botta e risposta tra il sindaco Magnacca – che evidenziava l'assenza di interventi sulla Provinciale che collega il casello A14 alla città – e le liste di centrosinistra che invece l'hanno richiamata sulle arterie di competenza comunale.

Ora, nel caso-asfalti arriva la richiesta esplicita di semplici cittadini che, senza intermediari, chiedono di rendere dignitosa via Fedro.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi