"Da tre mesi attendiamo i soldi della cassa integrazione. Viviamo una situazione di difficoltà" - L’appello dei lavoratori del settore trasporti della Faisa-Cisal
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 22/07

"Da tre mesi attendiamo i soldi della cassa integrazione. Viviamo una situazione di difficoltà"

L’appello dei lavoratori del settore trasporti della Faisa-Cisal

Sono ancora tante le situazioni di difficoltà vissute dai lavoratori per l'emergenza Coronavirus. A lanciare un appello sono i rappresentanti sindacali del settore trasporti del sindacato Faisa-Cisal. "L'ultimo stipendio pieno percepito - spiega Luciano Cicchitti, autista della Di Fonzo spa e rappresentante sindacale - è quello del 10 marzo". Poi è arrivato il periodo di cassa integrazione con i soldi, però, non ancora stanziati dall'Inps. "Per tanti lavoratori - sottolinea Cicchitti - è una situazione di grande difficoltà". Secondo Cicchitti "l'unica iniziativa intrapresa dall'azienda è quella di rendersi disponibile ad un anticipo sulle mensilità che però non può sopperire ai bisogni familiari".

Il segretario regionale del sindacato, Luciano Lizzi, ha ricordato che "tutte le società private del trasporto hanno deciso di non anticipare la cassa integrazione, come hanno fatto le società pubbliche. Chiediamo, oggi, di partire con un passo diverso, riaprendo i tavoli di trattativa. Non sappiamo quando si risolverà questa situazione. E invitiamo le società a sollecitare, anche loro, l'Inps".

Le interviste a Luciano Lizzi e Luciano Cicchitti.

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - 'Da tre mesi siamo in attesa dei soldi della cassa integrazione'

Le interviste a Luciano Lizzi, segretario regionale, e Luciano Cicchitti, rappresentante locale, della Faisa-Cisal



 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi