Si è spento a Casalbordino Don Gabriele Ricciuto, per decenni punto di riferimento a Miracoli - Parroco e guida per giovani, da oltre 50 anni era nella comunità casalese
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Si è spento a Casalbordino Don Gabriele Ricciuto, per decenni punto di riferimento a Miracoli

Parroco e guida per giovani, da oltre 50 anni era nella comunità casalese

Si è spento ieri a 83 anni a Casalbordino il benedettino padre Gabriele Ricciuto, parroco della Madonna dei Miracoli. Don Gabriele, come era chiamato con semplicità da tutti i suoi parrocchiani, era arrivato a Casalbordino da Limosano, provincia di Campobasso, giovanissimo. A 18 anni la professione religiosa, poi nel 1963 divenne sacerdote e da allora è stato guida e punto di riferimento per generazioni di giovani, completamente dedito alla parrocchia e al monastero.

In queste ore sono tanti i ricordi che affiorano nella mente di chi lo ha conosciuto e hanno percorso un tratto di strada con lui. Fino all'ultimo ha portato avanti il suo ruolo di parroco con grande dedizione, occupandosi di tutto ciò che atteneva la vita della parrocchia dal punto di vista spirituale e curando con precisione documenti e registri. 

IL RICORDO DEI "SUOI GIOVANI" >>> LEGGI

Grande era la sua passione per la musica. La banda dei giovani di Miracoli è stata per tanti anni una formazione musicale che ha coltivato talenti e li ha fatti esprimere nel segno della musica. "Per molti anni - ricordano i ragazzi di un tempo, oggi adulti - abbiamo fatto parte della banda, provando due volte a settimana e girando l'Abruzzo. Con lui siamo stati anche in Vaticano a suonare per Papa Giovanni Paolo II". 

Don Gabriele alla guida del suo furgoncino 'musicale'Nelle feste dedicate alla Madonna don Gabriele sfoggiava tutte le sue competenze musicali e tecnologiche. Sua la cura dell'impianto di trasmissione audio durante le processioni, per permettere a tutti di partecipare alla preghiera. Nel giorno di ferragosto, quando a Casalbordino Lido c'è la processione in onore dell'Assunta, don Gabriele arrivava alla guida del suo furgoncino d'annata su cui aveva allestito una postazione mobile per l'amplificazione della messa e delle preghiere, con tanto di tastiera per accompagnare i canti.

Don Gabriele era catechista, animatore dell'oratorio, regista di teatro e, all'occorrenza, anche falegname e operaio, per realizzare qualcosa che potesse permettere ai giovani di stare insieme, giocare e divertirsi. "Hai aggregato insieme generazioni di giovani - ricordano i suoi ragazzi -. Lasci un grande vuoto in tutti noi".

Questa sera, 16 luglio, nella Basilica della Madonna dei Miracoli ci sarà la recita del Santo Rosario. Domani, 17 luglio, alle 14.45 i funerali.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi