Furti in chiese e abitazioni e refurtiva venduta on line: due arresti a Vasto - Ordinanze cautelari anche per altre due persone
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 15/07

Furti in chiese e abitazioni e refurtiva venduta on line: due arresti a Vasto

Ordinanze cautelari anche per altre due persone

Rubavano in case e chiese per rivendere la refurtiva on line. I carabinieri di Vasto stamattina hanno dato esecuzione a un provvedimento cautelare personale emesso dal gip del Tribunale di Vasto, Fabrizio Pasquale che ha accolto la richiesta del sostituto Procuratore della Repubblica, Gabriella De Lucia che ha coordinato le investigazioni dei militari di Vasto. 

"I riscontri investigativi – spiegano i carabinieri – acquisiti hanno consentito di identificare gli autori di una serie di furti avvenuti dal mese di settembre 2019 al febbraio 2020. Le abitazioni prese di mira riguardavano case dislocate perlopiù in aree periferiche di Vasto, San Salvo e Lanciano. Per la loro ubicazione, nei saccheggi venivano prelevati attrezzi di uso agricolo come scuotitori, motoseghe, compressori di elevato costo prevalentemente di marca Stihl. 

L’attività investigativa ha rivelato che gli indagati, subito dopo aver depredato gli immobili, accantonavano la merce asportata in un luogo ritenuto sicuro dopodiché, attraverso alcune piattaforme di annunci on line, inserivano il materiale ponendolo in vendita e pubblicandone le fotografie. Ogni singolo articolo veniva tentato di vendere a prezzi particolarmente concorrenziali. 

I furti avvenivano sempre in ore notturne ed a volte, come riscontrato, più plessi immobiliari venivano svaligiati. L’attività investigativa, durata circa 7 mesi, si è avvalsa anche di mezzi tecnici grazie ai quali i carabinieri sono riusciti a ricostruire tutti i movimenti degli indagati e dei loro veicoli utilizzati per il trasporto della merce razziata. Sono più di 20 i furti contestati agli interessati che non hanno risparmiato luoghi di culto ove hanno, previa effrazione, asportato offertori e candelabri. 

La refurtiva vendutaNel corso delle investigazioni sono stati altresì recuperati numerosi attrezzi di carpenteria e oggetti religiosi per un valore di circa 30 mila euro, poi riconsegnati ai legittimi proprietari. Le indagini non sono terminate poiché i carabinieri stanno appurando l’identità di coloro che hanno acquistato la merce rubata tramite il web in modo da poter tentare di recuperare e riconsegnare agli aventi diritto attrezzi e/o oggetti a loro asportati. 

Gli indagati, già noti per pregressi pregiudizi di polizia, sono stati sottoposti a misura cautelare diversificata in ragione della diversa partecipazione alle azioni criminose: C.C. 45enne di Vasto, arrestato e associato alla Casa Circondariale di Vasto; F.A. 42enne di Vasto, arrestato e associato alla Casa Circondariale di Pescara; D.G.M. 38enne di Vasto, sottoposto alla presentazione quotidiana ai Carabinieri per l’obbligo di firma di controllo; S.D. 41enne di Vasto, sottoposto alla presentazione quotidiana ai Carabinieri per l’obbligo di firma di controllo. 

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi