L’incubo A14 sul tavolo del Consiglio dei ministri: si punta a una riprogrammazione dei lavori - Oggi la seduta sulla revoca della concessione
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Roma   Attualità 14/07

L’incubo A14 sul tavolo del Consiglio dei ministri: si punta a una riprogrammazione dei lavori

Oggi la seduta sulla revoca della concessione

Foto di repertorioL'A14 sul tavolo del Consiglio dei ministri. È in programma in giornata la seduta durante la quale potrebbe arrivare la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia. Tra i temi da affrontare ci sarà molto probabilmente anche il dossier sul tratto abruzzese che nelle ultime settimane sta vivendo un altro periodo di passione con cantieri, barriere dei viadotti sotto sequestro, code chilometriche e chiusure notturne.

Tra le ultime ci sono quelle previste tra Vasto nord e Vasto sud dalle 22 del 15 luglio alle 5 del 15 luglio e dalle 22 del 15 luglio fino alle 5 del 16 [LEGGI]. A queste si aggiungono le chiusure del tratto Atri - Pineto/Pineto/Città Sant'Angelo/Pescara Nord (13, 14 e 15 luglio dalle 22 alle 6 e 20, 21 e 22 con lo stesso orario in direzione Nord; 27, 28 e 29 luglio dalle 22 alle 6 e 3, 4 e 5 agosto con stesso orario in direzione Sud) e di quello Pescara Ovest - Pescara Sud (dalle 22 di domani alle 5 di giovedì 16 luglio).

La seduta odierna sarà monopolizzata dall'affaire concessione: secondo le indiscrezioni, il consiglio si esprimerà per la revoca alla famiglia Benetton, ma il voto sarà spostato di qualche giorno. La situazione dell'A14 non vede segnali di miglioramento, in piena stagione turistica, e nei giorni scorsi ha fatto sbottare anche il presidente Marco Marsilio che ha annunciato la predisposizione di un fascicolo da inviare in Procura anche sul mancato taglio dei pedaggi annunciato mesi fa.

Ieri, i disagi peggiori si sono registrati tra Pescara Sud e Porto Sant'Elpidio con casi-limite di code di 10 chilometri e 3 ore per percorrere l'intero tratto abruzzese. Ora, la speranza è una riprogrammazione dei lavori per non dare un altro colpo mortale all'arrivo dei turisti già penalizzato dal Covid-19. Il sogno proibito resta quello della terza corsia. Qualche giorno fa, il sindaco di Fossacesia e segretario regionale dell'Udc, Enrico Di Giuseppantonio, è intervenuto sull'argomento chiedendo il potenziamento dell'infrastruttura [LEGGI], ma tutto lascia pensare che il desiderio dell'intera costa resterà chiuso in un cassetto ancora a lungo.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi