Claudia Gerini e Solis String Quartet raccontano Califano con le parole e le canzoni più belle - Il 31 luglio il primo spettacolo di Musiche in cortile è dedicato al "Califfo"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 14/07

Claudia Gerini e Solis String Quartet raccontano Califano con le parole e le canzoni più belle

Il 31 luglio il primo spettacolo di Musiche in cortile è dedicato al "Califfo"

Claudia Gerini e il Solis String Quartet

Venerdì 31 luglio, presso il Cortile di Palazzo d’Avalos con inizio alle ore 21.30, con Claudia Gerini e Solis String Quartet in Qualche estate fa, prenderà il via la quindicesima edizione di Musiche in cortile, organizzata da Muzak eventi". Ad annunciarlo è l'organizzazione dell'ormai tradizionale rassegna musicale che si svolge ogni estate a Vasto.

Un altro nome di grande prestigio che va ad aggiungersi ai tanti artisti che hanno preso parte alla rassegna nel corso degli anni. Posti a sedere contingentati. Per informazioni e prevendita biglietti Muzak e nei punti vendita Ciao Tickets. Prevendita online su www.ciaotickets.com. Nei prossimi giorni saranno comunicati gli altri appuntamenti della rassegna".

Lo spettacolo - "Da un’idea di Solis String Quartet. Soggetto e testo di Stefano Valanzuolo. Canzoni di Franco Califano. Arrangiamenti di Antonio Di Francia. Regia di Massimiliano Vado. Produzione: Imarts-International Music and Arts.

La storia artistica di Franco Califano si è sempre intrecciata, per scelta consapevole, con quella umana, al punto che il personaggio, forse, ha spesso finito con il mettere in ombra l'autore di tanti successi.

Qualche estate fa prova a riportare in equilibrio le due dimensioni, facendo di alcune canzoni molto amate il punto di partenza per raccontare la vita dell’autore. Il testo, per sfuggire alla tentazione di riproporre stereotipi dongiovanneschi e sottrarsi ai pericoli del raffronto col modello originale, è interamente declinato al femminile. Si susseguono nove quadri, cioè, narrati da altrettante voci di donne diverse: personaggi soprattutto di fantasia che raccontano aspetti e storie riferibili, nella realtà, all'uomo e all'artista. Ogni quadro culmina in una canzone di Califano, di modo che la musica si ponga come didascalia al racconto, e non viceversa.

Le canzoni: Un tempo piccolo, Un'estate fa, Io non piango, Minuetto, La nevicata del '56, La musica è finita, Io m'embriaco, Tutto il resto è noia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi