Altro incendio al confine tra Vasto e San Salvo: 5 ettari a fuoco tra Buonanotte e Montevecchio - In fiamme macchia mediterranea. Intervento di varie squadre di vigili del fuoco
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 12/07

Altro incendio al confine tra Vasto e San Salvo: 5 ettari a fuoco tra Buonanotte e Montevecchio

In fiamme macchia mediterranea. Intervento di varie squadre di vigili del fuoco

Ore 16 - Spento il rogo. Le fiamme hanno bruciato 5 ettari di sterpaglie.

Ore 13 - I vigili del fuoco si sono spostati da contrada Buonanotte a Montevecchio, dove è in fiamme un'area di diversi ettari.

La prima notizia - Un altro incendio di sterpaglie al confine tra Vasto e San Salvo. 

Stamani, attorno alle 10.30, al centralino del 115 è arrivata la segnalazione di un rogo in contrada Buonanotte. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Distaccamento di Vasto.

Tempestiva la segnalazione e rapido l'intervento con tre mezzi della caserma di via Madonna dell'Asilo. I pompieri stanno cercando di circoscrivere l'incendio.

Caldo e vento alimentano i roghi, a volte provocati dalla leggerezza di qualche automobilista (la classica cicca di sigaretta gettata dal finestrino), altre volte appiccati volontariamente. 

Nei giorni scorsi i vigili del fuoco erano intervenuti, sempre nella zona sud di Vasto, in via Selvotta, dove le fiamme avevano aggredito, ai margini della strada, un'area coperta da macchia mediterranea con pini e alcuni ulivi del vicino terreno coltivato. I pompieri erano riusciti a circoscrivere il fronte delle fiamme scongiurando danni ingenti alle campagne vicine. Un altro incendio era scoppiato vicino alla Statale 16, sul litorale di Casarza.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi