Menna sarcastico sfida i giornalisti: "Alle domande suggerite dal diavolo rispondo io" - Il sindaco chiede ripetutamente: "Non ci sono domande cattive?". Poi: "Scherzavo"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 04/07

Menna sarcastico sfida i giornalisti: "Alle domande suggerite dal diavolo rispondo io"

Il sindaco chiede ripetutamente: "Non ci sono domande cattive?". Poi: "Scherzavo"

Vasto: un momento della conferenza stampa di stamattina"Per le domande facili c'è l'assessore, per quelle suggerite dal diavolo ci sono io". Un Francesco Menna sarcastico, quello che oggi è parso sfidare i giornalisti nell'Aula Vennitti del Consiglio comunale di Vasto. L'occasione è stata la seconda conferenza stampa in municipio dopo tre mesi e mezzo di stop causa emergenza Covid. "Salutiamo la stampa che entra in Aula. Per le domande facili c'è l'assessore, per quelle suggerite dal diavolo ci sono io".

A chi ha buona memoria, è sembrata una scena già vista. E infatti, due anni fa, anche in quel caso in una conferenza stampa convocata per presentare le iniziative estive, il primo cittadino, mentre i giornalisti prendevano posto nella Sala del Gonfalone, si era rivolto agli assessori presenti dicendo ad alta voce: "Alle domande infingarde rispondo io" [LEGGI].

Nella seconda parte della conferenza, un volta concluso l'intervento dell'assessore al Turismo, Carlo Della Penna, Menna chiede ripetutamente: "Non ci sono domande cattive?". Poi, terminate le domande dei cronisti, torna ancora a chiedere tra lo stupore generale: "Non ci sono domande ficcanti?" suscitandone una sui costi di gestione degli sportelli informativi: "Settemilaquattrocento euro". Poi, a microfoni spenti, dirà: "Stavo scherzando". Chissà.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi