Vasto riattiva le strisce blu, Casalbordino elimina tassa di soggiorno e pagamento dei parcheggi - FDI Vasto: "Così si favorisce la ripresa"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 02/07

Vasto riattiva le strisce blu, Casalbordino elimina tassa di soggiorno e pagamento dei parcheggi

FDI Vasto: "Così si favorisce la ripresa"

Suriani e Prospero di Fratelli d'Italia VastoAnche il Comune di Casalbordino, come molti altri comuni turistici abruzzesi, ha provveduto all'eliminazione dell'imposta di soggiorno e del pagamento dei parcheggi nella zona balneare. L'iniziativa è stata notata e apprezzata da molti, in particolare da Fratelli d'Italia di Vasto, che da tempo ormai cerca di far approvare anche a Vasto questa iniziativa.

"Apprendiamo oggi che anche il Comune di Casalbordino, come molti altri comuni costieri e come da noi proposto sin dal mese di aprile, ha provveduto a sterilizzare l’imposta di soggiorno e a liberalizzare i parcheggi a pagamento sul lungomare. Facciamo i nostri complimenti al Comune di Casalbordino, al Sindaco e alla Giunta: così si attira il turismo, così si favorisce la ripresa.

Peccato che tutto ciò avvenga a pochi chilometri da Vasto, proprio nel giorno in cui da noi la Giunta Menna riattiva le strisce blu a Vasto Marina. A Casalbordino si pensa al rilancio, a Vasto si spende molto, si tassa di più e non si fa nulla per agevolare la ripresa. Anche perché a Vasto si pensa agli 'equilibri di bilancio', ovvero a prendere soldi dai cittadini e dai turisti per coprire incarichi, consulenze e spese superflue di ogni tipo"

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi