Va in pensione Ercole D’Ugo, direttore del Nod Alto Vastese - È stato direttore di endocrinologia e diabetologia a Gissi
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Personaggi 01/07

Va in pensione Ercole D’Ugo, direttore del Nod Alto Vastese

È stato direttore di endocrinologia e diabetologia a Gissi

Dopo tanti anni di servizio, molti dei quali spesi nel presidio sanitario di Gissi, va in pensione il professor Ercole D'Ugo. Specialista in endocrinologia, D'Ugo è stato direttore dell'unità operativa di endocrinologia e diabetologia del presidio ospedaliero di Gissi.

È stato il fondatore dell'Associazione diabetici del Comprensorio di Vasto, che viaggia verso il trentesimo anno di attività.

Nel 2017 è stato nominato direttore del Nucleo Operativo Distrettuale dell'Alto Vastese della Asl Lanciano Vasto Chieti, incarico che ha svolto con senso di responsabilità e passione fino agli ultimi mesi, segnati dalle criticità della pandemia.

Concluso il suo percorso lavorativo senz'altro continuerà ad essere un punto di riferimento nel mondo della sanità, in particolare per l'associazione diabetici del territorio e, nei giorni della meritata pensione, continuerà a dare il suo contributo ad attività nel campo del sociale e della cultura, in cui è da sempre molto attivo.

Al professor D'Ugo auguri di serena pensione dalla nostra redazione, con cui ha sempre avuto un dialogo aperto e costruttivo.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi