Riapertura spiagge per diversamente abili, FdI: "A Vasto tutto tace" - Prospero e Suriani chiedono chiarimenti sull’attivazione del Lido Insieme
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 23/06

Riapertura spiagge per diversamente abili, FdI: "A Vasto tutto tace"

Prospero e Suriani chiedono chiarimenti sull’attivazione del Lido Insieme

Vincenzo Suriani e Francesco Prospero"L'estate 2020 è ufficialmente iniziata e, mentre a San Salvo e a Fossacesia le aree demaniali a servizio dei diversamente abili sono già state regolamentate e sono pronte per riaprire i battenti, a Vasto tutto tace", è quanto dichiarano in una nota stampa i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia, Francesco Prospero e Vincenzo Suriani.

"La questione sta passando inosservata a causa del maltempo che ha ostacolato la frequentazione delle spiagge, ma il Comune di Vasto dimostra di essere in ritardo anche nel sociale – affermano -. Del resto, la realizzazione del Lido Insieme si deve in gran parte alle minoranze che, di fronte allo scetticismo della maggioranza, hanno pungolato l’amministrazione per più di un anno".

I consiglieri chiedono al sindaco Francesco Menna e all'assessore alle Politiche sociali, Lina Marchesani "a che punto si trovi l'organizzazione del servizio sulla spiaggia, quando sarà attivato, come si provvederà alla sanificazione dell’area e delle sedie job e se, almeno quest'anno, l'area verrà dotata di una piccola doccia, utile sia per refrigerare gli utenti, sia per effettuare le igienizzazioni".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi