Morto investito in Molise il titolare dell’impresa che sta rifacendo gli asfalti a Vasto - Stefano Patriciello, 62 anni, era il fratello di Aldo eurodeputato molisano
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 22/06

Morto investito in Molise il titolare dell’impresa che sta rifacendo gli asfalti a Vasto

Stefano Patriciello, 62 anni, era il fratello di Aldo eurodeputato molisano

(foto di repertorio)Era il titolare dell'impresa aggiudicataria dei lavori per il rifacimento degli asfalti a Vasto Stefano Patriciello, morto oggi a 62 anni investito da un'auto in Molise, sulla statale 158.

È successo attorno alle 11.30 in territorio di Colli al Volturno (Isernia).

In base a una prima ricostruzione dei fatti, Stefano Patriciello, fratello dell'eurodeputato Aldo, si trovava sul cantiere per il rifacimento del manto bituminoso al chilometro 29, all'altezza del viadotto Ponte Sbieco. L'imprenditore, che è stato anche titolare dell'Istituto Neuromed di Pozzilli (Isernia), stava controllando l'andamento dei lavori quando, per cause in corso d'accertamento, è sopraggiunta la Fiat Punto che lo ha travolto e ha terminato la sua corsa schiantandosi contro un mezzo pesante. Stefano Patriciello ha perso la vita sul colpo.

Un operaio di 46 anni è rimasto ferito ed è stato trasportato all'ospedale Veneziale di Isernia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi