Morto investito in Molise il titolare dell’impresa che sta rifacendo gli asfalti a Vasto - Stefano Patriciello, 62 anni, era il fratello di Aldo eurodeputato molisano
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 22/06/2020

Morto investito in Molise il titolare dell’impresa che sta rifacendo gli asfalti a Vasto

Stefano Patriciello, 62 anni, era il fratello di Aldo eurodeputato molisano

(foto di repertorio)Era il titolare dell'impresa aggiudicataria dei lavori per il rifacimento degli asfalti a Vasto Stefano Patriciello, morto oggi a 62 anni investito da un'auto in Molise, sulla statale 158.

È successo attorno alle 11.30 in territorio di Colli al Volturno (Isernia).

In base a una prima ricostruzione dei fatti, Stefano Patriciello, fratello dell'eurodeputato Aldo, si trovava sul cantiere per il rifacimento del manto bituminoso al chilometro 29, all'altezza del viadotto Ponte Sbieco. L'imprenditore, che è stato anche titolare dell'Istituto Neuromed di Pozzilli (Isernia), stava controllando l'andamento dei lavori quando, per cause in corso d'accertamento, è sopraggiunta la Fiat Punto che lo ha travolto e ha terminato la sua corsa schiantandosi contro un mezzo pesante. Stefano Patriciello ha perso la vita sul colpo.

Un operaio di 46 anni è rimasto ferito ed è stato trasportato all'ospedale Veneziale di Isernia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi