Aqualand, la replica del Pd: "Non c’è nessuna intenzione di vendere il parco" - "Centrodestra getta fumo negli occhi"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 21/06

Aqualand, la replica del Pd: "Non c’è nessuna intenzione di vendere il parco"

"Centrodestra getta fumo negli occhi"

"Il centrodestra getta fumo negli occhi dei cittadini alla prima occasione utili", il gruppo consiliare del Pd replica al centrodestra che ha accusato il Comune di voler vendere l'Aqualand del Vasto [LEGGI]. 

"Sotto campagna elettorale la presa in giro è quotidiana – risponde in una nota il Pd – Mentre ci stiamo concentrando a scongiurare la chiusura dell'Aqualand per l'estate 2020 e contemporaneamente ci si adopera per predisporre il bando per la nuova gestione (motivo per cui si chiede una valutazione tecnica del valore dell'intero parco), le opposizioni alzano la voce sul nulla, inventandosi una vendita dell'Aqualand che non ci risulta nell'agenda politica dell'amministrazione comunale di Vasto".

"La perizia di valutazione del valore del parco acquatico – continua il Pd – è prodromica alla predisposizione del bando, come tra l'altro richiesto nel documento approvato all'unanimità nel consiglio comunale scorso, anche dai consiglieri di centrodestra. Evidentemente hanno scarsa memoria e non ricordano nemmeno che la vicenda campo sportivo è stata superata dalla stessa Giunta Pietrocola che scomputò il campo sportivo con l'aria eventi che poi fu realizzata. Piuttosto ci aiutassero consiglieri di centrodestra a smuovere la Regione affinchè rivedano le ordinanze che possano permettere la riapertura del parco acquatico per la stagione 2020".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi