Autista della società Cerella aggredito da due lavoratori della Sevel - La denuncia del sindacato: "Prefetto garantisca condizioni di sicurezza"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 18/06

Autista della società Cerella aggredito da due lavoratori della Sevel

La denuncia del sindacato: "Prefetto garantisca condizioni di sicurezza"

Foto di repertorioAutista della società Autoservizi Cerella aggredito ieri da due lavoratori della Sevel di Atessa. A denunciare l'accaduto è il segretario provinciale della Faisa-Cisal, sigla sindacale degli autoferrotranvieri, Pasquale Romano

Secondo la ricostruzione fatta dalla vittima dell'aggressione, un autista vastese, la discussione con i due operai sarebbe nata per futili motivi, ovvero per questioni di parcheggio: i due sostenevano che il mezzo avrebbe dovuto lasciare libero lo spazio usato per lo scarico dei passeggeri per l'autobus di un'altra compagnia del Vastese. La discussione sarebbe così poi degenerata in un'aggressione vera e propria che ha provocato all'autista diverse lesioni diagnosticate al pronto soccorso in 6 giorni di prognosi.

"Pochi giorni fa – dice Romano – le organizzazioni sindacagli hanno denunciato al prefetto di Chieti le situazioni di scarsa sicurezza che continuano a verificarsi nei luoghi di partenza dei pullman con un’utenza che, purtroppo, sarà anche esasperata, ma che non può prendersela con chi compie il suo dovere. Ribadiamo comunque quanto già dichiarato nella nota indirizzata al prefetto in cui si richiedono controlli da parte della pubblica sicurezza per tutelare un’utenza che usufruisce regolarmente del trasporto regionale e degli autoferrotranvieri impiegati. Riteniamo inoltre che anche questo episodio non debba passare inosservato in un momento alquanto storico e delicato per tutti; al collega della società autoservizi Cerella va la nostra piena solidarietà per quanto accaduto".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi