Abbattimento dei pini, scoppia la protesta. Menna: "Necessario. Pianteremo altri alberi" - Quartiere San Paolo, polemiche sui lavori di riqualificazione
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 12/06

Abbattimento dei pini, scoppia la protesta. Menna: "Necessario. Pianteremo altri alberi"

Quartiere San Paolo, polemiche sui lavori di riqualificazione

Vasto: iniziato l'abbattimento dei pini in via Ritucci ChinniScatena contrarietà tra i residenti l'abbattimento di una fila di grossi pini nel quartiere San Paolo, il più popoloso di Vasto. "Uno scempio": così viene definito il provvedimento in alcune delle decine di commenti social di utenti che criticano i lavori voluti dall'amministrazione comunale per riqualificare l'area antistante la chiesa di San Paolo Apostolo. Il primo albero è già stato segato. E la cosa non è passata inosservata nel rione che, con i suoi 13mila residenti, è abitato da quasi un terzo dei vastesi. "Hanno chiuso e recintato metà strada alcuni giorni fa, abbattuto un pino e poi sono andati via. E sul cartello del cantiere non ci sono le date di inizio e fine lavori", racconta un residente della zona.

"L'abbattimento di alcuni pini si è reso necessario perché si tratta di alberi che hanno radici orizzontali e non verticali che stanno creando problemi ad automobilisti, pedoni e disabili", ribatte il sindaco, Francesco Menna. "Si tratta di un intervento che rientra in una serie di lavori di riqualificazione del quartiere San Paolo: abbiamo cominciato con l'asfalto con un investimento da 100mila euro, proseguendo con i marciapiedi e con la ristrutturazione del campo da calcetto, destinato ai diversamente abili. Lavori importanti finanziati attraverso mutui resi possibili dall'opera di risanamento dei conti pubblici attraverso la riduzione dell'indebitamento del Comune. Tra gli interventi, rientrano anche il rifacimento, nel perimetro del campo sportivo, del muro di contenimento che sta cedendo, la riqualificazione del piazzale della chiesa di San Paolo e, per l'appunto, il rifacimento dei marciapiedi. L'abbattimento dei pini è necessario perché sono pericolosi per auto parcheggiate e pedoni in transito. Con le loro radici orizzontali, rischiano di cedere. E se cadono, io ne ho la responsabilità penale e civile. Basta guardare le foto di quell'area - sostiene Menna - per capire che si tratta di un provvedimento necessario. Al posto dei pini, pianteremo altri alberi". 

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Menna: pini, radici da tagliare, rischiavano di cadere. Pianteremo altri alberi

Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi