Fraine, marito violento allontanato dalla casa famigliare dai carabinieri - "Anni di violenze fisiche e psicologiche"
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Fraine   Cronaca 12/06

Fraine, marito violento allontanato dalla casa famigliare dai carabinieri

"Anni di violenze fisiche e psicologiche"

Foto di repertorio

Un uomo di 71anni di Fraine è stato allontanato dalla casa famigliare dai carabinieri della stazione di Castiglione Messer Marino perché ritenuto responsabile di maltrattamenti nei confronti della moglie coetanea. 

Le indagini, come spiega il comandante della compagnia di Atessa, Alfonso Venturi, sono iniziate dopo la denuncia della figlia della coppia preoccupata per le condizioni della madre peggiorate anno dopo anno.

"La vittima, subito ascoltata dai carabinieri – spiega Venturi – dopo qualche reticenza iniziale si è aperta con i militari raccontando anni di sofferenze fisiche e morali, dovute ai comportamenti vessatori, violenti e prevaricatori del marito, mai denunciati nella speranza di un suo cambiamento che le hanno cagionato penose condizioni di vita.

Dal racconto della donna è emerso un quadro familiare contrassegnato dalla opprimente presenza del marito, il quale non lesinava sfogare i propri impulsi violenti nei confronti della moglie, oggetto di ingiustificati e continuati atti di violenza fisica e psicologica, riservando alla consorte un 'trattamento' del tutto incompatibile con i sentimenti di affetto e reciproco rispetto che dovrebbero animare il quotidiano rapporto coniugale.

La donna viveva giornalmente e da diversi anni, sotto la minaccia fisica da parte del coniuge che non perdeva occasione per denigrarla e ingiuriarla pretendendo il controllo totale delle entrate finanziarie. Le dichiarazioni raccolte dai carabinieri, supportate da altri elementi investigativi, hanno permesso di fornire all'autorità inquirente di Vasto un quadro indiziario consistente e corposo, atto a dimostrare la responsabilità dell'indagato, ritenuto pericoloso per l'incolumità della donna, motivo per il quale è stata avanzata dalla Procura vastese la richiesta, accolta dal Gip, di allontanamento dalla casa familiare dell'uomo". 

È la seconda misura cautelare per violenze consumate all'interno del nucleo familiare, eseguita nell'arco di un mese dai carabinieri di Castiglione Messer Marino che segue quella restrittiva eseguita il 13 maggio scorso nei confronti di un 39enne di Castiglione violento nei confronti dei genitori [LEGGI]".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi