A San Salvo Marina i cartelli con le regole per l’accesso alla spiaggia libera - Dal 1° luglio tornano i parcheggi a pagamento sul lungomare
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

A San Salvo Marina i cartelli con le regole per l’accesso alla spiaggia libera

Dal 1° luglio tornano i parcheggi a pagamento sul lungomare

Sono stati posizionati, nei punti di accesso alle spiagge libere di San Salvo, i cartelli informativi con le regole da rispettare durante la stagione estiva. "Una grande opportunità a disposizione dei bagnanti – spiega il sindaco Tiziana Magnacca – resta l’utilizzo gratuito delle spiagge libere che in questa fase post emergenziale vanno organizzate con il coinvolgimento diretto dei bagnanti perché abbiano ad avere comportamenti consapevoli e corretti”.

Nella seduta di giunta di venerdì scorso l’amministrazione comunale ha adottato una serie di iniziative per favorire l’accesso in spiaggia libera fissando delle regole di comportamento per ridurre al massimo il rischio di nuovi contagi da Covid-19. Per spiegare come utilizzare le spiagge libere verranno affissi nei punti di accesso dei cartelli in diverse lingue contenenti indicazioni sui comportamenti da tenere ribadendo il distanziamento sociale di almeno un metro ed il divieto di assembramento. 

In particolare si chiede di:
- mantenere la distanza di sicurezza tra una persona e l’altra, anche sotto l’ombrellone. Obbligo derogabile per i soli membri del medesimo nucleo familiare.
- distanziare gli ombrelloni in modo da garantire una superficie di almeno 16 mq per ogni ombrellone e secondo le demarcazioni indicate sul muretto strada.
- posizionare le attrezzature da spiaggia (lettini, sedie a sdraio ecc.) sotto ogni ombrellone nel numero massimo di 4 e garantire una distanza minima di un metro.

"San Salvo ha bisogno della presenza dei bagnanti sulle sue spiagge che per la ventitreesima volta sono Bandiera Blu - sottolinea il sindaco Magnacca -. È un bisogno irrinunciabile per tutta la città per sostenere l’economia e garantire occupazione a decine e decine di famiglie oltre a essere una necessità vitale per le persone di esprimere la voglia di libertà e di godere del piacere dello stare insieme all’aria aperta godendo del nostro splendido lungomare. Ci siamo organizzati per rispondere alle esigenze della comunità e dei turisti. San Salvo è mare, turismo, cultura e ospitalità, queste sono le nostre priorità".

L’assessore al Turismo Tonino Marcello ha annunciato che "dal 1° luglio tornerà operativo parcheggio a pagamento sul lungomare mentre il servizio di assistenza e salvamento dei bagnanti, per quanto stabilito dall’Ufficio circondariale marittimo di Vasto, sarà attivato dal 1° luglio al 31 agosto con l’installazione di sei postazioni”.  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi