"Riapertura Aqualand, servono soluzione condivisa e misure di sostegno regionali e nazionali" - I consiglieri comunali di centrodestra: "Gara pubblica per l’affidamento dal 2021"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 11/06

"Riapertura Aqualand, servono soluzione condivisa e misure di sostegno regionali e nazionali"

I consiglieri comunali di centrodestra: "Gara pubblica per l’affidamento dal 2021"

Vasto: consiglieri comunali di centrodestra (foto di repertorio)Trovare una soluzione condivisa per consentire la riapertura del Parco Aqualand del Vasto e chiedere "misure di sostegno al governo nazionale e a quello regionale per tutte le attività turistiche, compresi i parchi tematici".

I sette consiglieri comunali di centrodestra e lista civica Il Nuovo Faro si dicono "soddisfatti" della risoluzione approvata ieri in Consiglio comunale con il sì di tutte le forze politiche e un'unica astensione: quella di Simone Lembo (Pd) [LEGGI]. 

Così commentano Francesco Prospero (FdI), Vincenzo Suriani (FdI), Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro), Alessandra Cappa (Lega), Davide D'Alessandro (Lega), Guido Giangiacomo (FI) e Alessandro d'Elisa (gruppo misto): "Con questo provvedimento si riconosce l'impegno e la vicinanza della Regione al nostro territorio che, oltre a predisporre i protocolli per le aperture in sicurezza dei Parchi, ha comunicato l'intenzione di incontrare a breve la proprietà e il concessionario per individuare una soluzione condivisa per scongiurare la chiusura della struttura per la prossima stagione estiva.

Nello stesso documento, tenendo presente l’obbligo contrattuale per il gestore di aprire per un periodo minimo durante la stagione estiva, si richiedono misure di sostegno al governo nazionale e a quello regionale per tutte le attività turistiche compresi i Parchi tematici. Gli obiettivi che il Consiglio intende perseguire, pertanto, sono di salvaguardare l'occupazione e il patrimonio comunale che, a causa della mancata apertura, potrebbero subire ingenti pregiudizi.

Inoltre, vista l'imminente scadenza della convenzione, si è chiesto agli uffici di verificare gli adempimenti a carico delle parti, per poi promuovere una nuova gara pubblica per l'affidamento della gestione dal 2021 in poi. Auspichiamo - conclude l centrodestra - che già dal prossimo incontro voluto dalla Regione si possano trovare delle soluzioni condivise nell'interesse del territorio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi