A Liscia i fedeli raccolgono le firme "per far rimanere Don Justin" - La protesta dopo le nomine pastorali del vescovo Bruno Forte
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Liscia   Attualità 07/06

A Liscia i fedeli raccolgono le firme "per far rimanere Don Justin"

La protesta dopo le nomine pastorali del vescovo Bruno Forte

A Liscia i fedeli raccolgono le firme per non far andare via don Justin Tiraviam Vedamuthu. Lo scorso 30 maggio l'arcivescovo di Chieti-Vasto, Bruno Forte, ha reso note le nomine pastorali che rivedono l'assetto di molte parrocchie della diocesi. Don Justin, alla guida della parrocchia di San Martino Vescovo di Liscia, è stato destinato a Fossacesia e al suo posto arriverà Don Nicola Carpineta, oggi parroco a Casalanguida.

La Comunità parrocchiale di Liscia, però, non ha accolto bene questo cambiamento e, questa mattina "attraverso una raccolta firme, ha protestato contro la decisione dell’Arcivescovo Monsignor Bruno Forte che, nelle ultime nomine pastorali, ha spostato di sede il parroco del paese, don Justin Tiraviam Vedamuthu, dopo soli 9 mesi di missione a Liscia (di cui 3 in lockdown)".

In paese hanno appeso uno striscione con la scritta "Una firma per far rimare Don Justin. La tua fa la differenza" ed è stato allestito un banchetto per la raccolta. "Le suddette firme - spiega una nota dei parrocchiani - saranno inviate a Sua Eccellenza affinché cambi tale decisione e l’amato e stimato don Justin possa continuare a svolgere la splendida missione spirituale iniziata nel paese".

È netta la presa di posizione resa nota in un comunicato diffuso questa mattina. "Se questo non dovesse accadere i fedeli non parteciperanno più alle Sante Messe né ci saranno più offerte a favore della Chiesa". 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi