Comitato per la difesa del San Pio, nel nuovo manifesto le richieste di intervento a Asl e Regione - "Schael dimostri di avere a cuore il destino del San Pio"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 06/06

Comitato per la difesa del San Pio, nel nuovo manifesto le richieste di intervento a Asl e Regione

"Schael dimostri di avere a cuore il destino del San Pio"

Verrà affisso da lunedì mattina "L'ospedale cade a pezzi", manifesto del comitato per la difesa del San Pio.

"Lo diciamo da quando abbiamo constatato anni fa il degrado, la rovina, il crollo del San Pio sia sotto l'aspetto strutturale che sanitario – si legge nel testo -. L'abbiamo detto in solitudine quando tutti preferivano stare zitti, negare o minimizzare per indifferenza o per calcolo politico. L'abbiamo detto al vecchio direttore generale della Asl nominato dal centrosinistra che ci ha snobbato inseguendo il disegno di accorpare l'ospedale di Vasto con quello di Lanciano. L'abbiamo detto al nuovo direttore generale che ha promesso senza sinora mantenere. Adesso che lo dicono finalmente tutti non si può e non si deve più attendere e pazientare rispetto all'inerzia dell'istituzione sanitaria, anche sulla spinta delle necessità ed emergenze emerse nell'ultimo periodo".

"Alla Asl e alla Regione chiediamo pertanto:

- la copertura dei 7 posti di primariato rimasti scoperti mediante indizione di concorsi pubblici (e non semplici avvisi) al fine del miglioramento della offerta sanitaria;
- l'adeguamento tempestivo degli organici del personale medico, a cominciare dagli anestesisti, e di quello infermieristico e degli O.S.S.;
- interventi strutturali di messa in sicurezza ed a norma del plesso ospedaliero nel suo complesso e di ciascun reparto;
- l'avvio delle procedure per la realizzazione del nuovo ospedale;
- il miglioramento dei servizi di mensa e di obitorio che rappresentano un'autentica vergogna per lo stato in cui versano.

Dimostri il direttore generale Schael di avere a cuore il destino del San Pio, altrimenti vada via".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi